in

PSA: DS 7 Crossback avrà una versione 100% elettrica

DS 7 Crossback avrà una versione elettrica mentre la DS 8 Crossback userà la piattaforma Giorgio

DS 7 Crossback
DS 7 Crossback

Alain Descat, direttore di DS in Gran Bretagna, ha confermato in un’intervista che il prossimo DS 7 Crossback avrà una versione elettrica grazie all’utilizzo della nuova piattaforma eVMP , una versione elettrica altamente evoluta dell’attuale piattaforma modulare EMP2. Questa architettura debutterà con la Peugeot 3008 di terza generazione, che arriverà nel 2023 con versioni ibride plug-in ed elettriche.

La piattaforma eVMP ospiterà pacchi batterie tra 60 kWh e 100 kWh, con un’autonomia massima di circa 650 km secondo il ciclo di omologazione WLTP. Si prevede che avrà varianti con trazione integrale e sarà incaricato di lanciare sia la nuova generazione di motori elettrici che PSA ha sviluppato con Nidec sia batterie con celle di origine Saft-PSA invece di CATL. Questa piattaforma quasi certamente sarà utilizzata anche su modelli del gruppo FCA tra cui forse anche Alfa Romeo.

Il dirigente ha anche accennato al fatto che DS sta lavorando a un grande SUV sviluppato appositamente per il mercato cinese. Questo modello, che potrebbe ricevere il nome commerciale DS 8 Crossback, farebbe uso della piattaforma Giorgio di FCA (FIAT Chrysler), gruppo con cui PSA si fonderà all’inizio del 2021.

La piattaforma Giorgio, attualmente utilizzata dalle Alfa Romeo Giulia e Stelvio e che arriverà anche sulla prossima Jeep Grand Cherokee, sarà inizialmente predisposta per ospitare motori 100% elettrici . Tuttavia, un’ipotetica versione elettrica della DS 8 Crossback non utilizzerebbe la tecnologia PSA, ma FCA, i cui primi sviluppi elettrici sulla piattaforma Giorgio arriveranno a breve con il marchio Maserati.

Ti potrebbe interessare: PSA eVMP: fino a 650 km di autonomia elettrica per la nuova piattaforma

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento