in

Todt su Schumacher: “Trascorro più tempo che posso con lui”

Jean Todt afferma di trascorrere più tempo possibile con Michael Schumacher

Michael Schumacher e Jean Todt
Michael Schumacher e Jean Todt

Jean Todt afferma di trascorrere più tempo possibile con Michael Schumacher. Il francese lo visita frequentemente, anche se ammette di non aver viaggiato da quando è iniziata la pandemia di COVID-19. Il suo primo volo è stato quello che lo ha portato in Ungheria per assistere al suo primo GP quest’anno sul posto. Il presidente della FIA analizza le possibilità di Lewis Hamilton e la situazione della Ferrari prima del Free 1.

Jean Todt afferma di trascorrere più tempo possibile con Michael Schumacher

Todt è una delle persone che appartengono alla piccola cerchia interna di Michael Schumacher. Non si sa nulla dello stato del Kaiser da quando ha subito un grave incidente di sci nel 2013. Tuttavia, Todt si assicura di visitarlo ogni volta che può. “Ci vediamo ancora. Naturalmente, come hai detto, è qualcosa di molto privato. Adoro Michael, amo la sua famiglia e trascorro più tempo che posso con lui e la sua famiglia ” , ha dichiarato Todt al giornale ungherese HRT.

Quest’anno Lewis Hamilton ha la possibilità di eguagliare i sette titoli di Formula 1 di Michael e Todt è sicuro che Lewis possa farlo. “Sì, può succedere. Come sapete Lewis Hamilton è un grande pilota, molto talentuoso, appassionato, motivato e alla guida della macchina migliore della squadra migliore. Tutti gli ingredienti ci sono. Così chiaramente può battere il record di Michael. ” , ha aggiunto. L’ex direttore sportivo della Ferrari si rammarica della difficile situazione che sta attraversando la Ferrari. Tuttavia, è fiducioso che lo staff sia in grado di ribaltare la situazione e vincere di nuovo e spera che lo facciano presto.

“Nella mia posizione, non sarebbe appropriato giudicare cosa fare. Chiaramente, la Ferrari è una grande squadra, ha un grande supporto in tutto il mondo. Ti aspetti sempre molto dalla Ferrari e la pressione è grande. È difficile essere competitivi” ha commentato Todt. “Stanno andando abbastanza bene, ma probabilmente non abbastanza in questo momento per avere successo e vincere campionati. Posso solo sperare che i responsabili analizzino tutto e trovino i mezzi per ottenere una macchina e un pilota vincenti “, ha detto. .

Infine, Todt si congratula con l’intera comunità di F1 per il rispetto per il protocollo di sicurezza FIA anticovid-19 ed è lieto che ad oggi non vi siano stati casi positivi di covid-19. “Voglio congratularmi con tutte le persone che lavorano nella FIA, la Formula 1, tutti i team e i concorrenti. Dobbiamo testare costantemente quasi 4.000 persone e stiamo molto attenti”, ha aggiunto. “Come sapete, non abbiamo ancora avuto alcun riscontro positivo di COVID-19 tra tutte queste persone che lavorano in Formula 1. Le gare di Budapest, Silverstone, Spagna, Belgio, Italia ci attendono, dobbiamo essere molto attenti e responsabili” ha concluso.

Ti potrebbe interessare: Todt e l’accordo FIA-Ferrari: “La mia coscienza è pulita”

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento