in

L’India assumerà un ruolo più importante nella strategia globale di FCA

Partha Datta, amministratore delegato di FCA in India ha rivelato alcune delle novità che la sua azienda porterà in India nei prossimi anni

Partha Datta, amministratore delegato di FCA in India ha rilasciato interessanti dichiarazioni nelle scorse ore nel corso di un’intervista rilasciata con un giornale del suo paese. Il numero uno del gruppo Fiat Chrysler ha confermato che l’India avrà un ruolo sempre più importante per la sua azienda nel definire le strategie globali. Datta ha pure confermato l’intenzione di lanciare in quel mercato numerosi nuovi modelli in particolar modo di Jeep. Il marchio americano da quando è arrivato in quel paese ha dimostrato di essere particolarmente apprezzato dai clienti indiani.

Partha Datta, amministratore delegato di FCA in India ha rivelato alcune delle novità che la sua azienda porterà in India nei prossimi anni

Infatti nei prossimi anni arriveranno almeno due nuovi modelli. Il primo sarà un SUV compatto di circa 4 metri che dovrebbe far aumentare e non di poco le immatricolazioni di FCA in quel paese. Il secondo modello sarà un SUV con 7 posti a sedere su 3 file di sedili. Anche questo veicolo dovrebbe contribuire alla crescita del marchio in India secondo Datta.

L’amministratore delegato di Fiat Chrysler in India ha pure confermato che entrambi questi modelli saranno prodotti in India ed esportati anche in altri paesi. Confermata infine anche che nei prossimi anni molto probabilmente in India arriveranno versioni elettriche dei suv della casa americana.

Ti potrebbe interessare: Jeep potrebbe lanciare SUV elettrici in India nel prossimo futuro

FCA India
FCA: India sempre più centrale per il gruppo italo americano a livello globale

Ti potrebbe interessare: FCA India offre opzioni di finanziamento flessibili per i SUV Jeep

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento