in

Alfa Romeo Stelvio: vendite negli USA a confronto con i rivali dopo il primo semestre del 2020

Lo Stelvio ha chiuso il primo semestre con vendite in calo del -15%

Alfa Romeo Stelvio vendite USA

Il primo semestre del 2020 per il mercato delle quattro ruote è stato pesantemente condizionato dalla pandemia di Coronavirus. Le vendite hanno registrato una netta battuta d’arresto con alcuni mercati, come l’Italia, in cui il mercato si è praticamente fermato durante il lockdown. Negli USA, invece, Alfa Romeo è riuscita a limitare le perdite nel primo semestre del 2020 registrando un calo del -18% rispetto ai dati del primo semestre dello scorso anno.

In particolare, l’Alfa Romeo Stelvio ha chiuso il semestre con dati decisamente meno negativi del previsto. Per il SUV della casa italiana, infatti, le vendite complessive sul mercato a stelle e strisce nella prima metà del 2020 sono state pari a 3.915 unità con un calo del -15% rispetto ai dati dello stesso periodo del 2019.

Complessivamente, lo Stelvio ha registrato una riduzione di circa 700 unità vendute nel confronto tra il 2020 ed il 2019. Ricordiamo che il primo semestre del 2019 si era chiuso con un calo del -20% nel confronto con i dati del primo semestre del 2018 quando il totale di unità vendute sul mercato americano fu pari a 5.769 unità.

Analizzando le vendite dei SUV rivali negli USA, è possibile notare come lo Stelvio sia ancora nettamente indietro per volumi di vendita complessivi. Allo stesso tempo, però, il SUV della casa italiana è riuscito a chiudere il primo semestre del 2020 con un calo percentuale sensibilmente inferiore rispetto a quello registrato da diversi modelli concorrenti.

Sono, infatti, quattro i SUV concorrenti dello Stelvio che registrano un calo delle vendite del -20% o peggiore mentre altri quattro modelli mettono in evidenza dati in linea con quelli registrati dal SUV italiano nel corso dei primi sei mesi del 2020 negli USA. Per un quadro più completo sulla situazione del mercato americano ed, in particolare, del segmento dello Stelvio andiamo ad analizzare le vendite di tutti i modelli dopo il primo semestre del 2020.

Le vendite dei rivali dell’Alfa Romeo Stelvio negli USA

Diversi rivali dell’Alfa Romeo Stelvio hanno registrato un calo percentuale di vendite decisamente più marcato rispetto ai dati del SUV italiano. Tra i modelli più venduti del segmento dello Stelvio, ad esempio, troviamo il Mercedes GLC che ha chiuso il primo semestre del 2020 con un totale di 22,560 unità vendute negli USA. Nel confronto con i dati dello scorso anno, il SUV tedesco ha registrato un calo del -33%.

Netto calo anche per il BMW X3 che si ferma a 20 mila unità vendute nel corso del semestre registrando una riduzione delle consegne, rispetto allo scorso anno, del -38%. Da segnalare anche le poco più di 3 mila unità vendute del SUV Coupé BMW X4 che, rispetto ai dati del 2019, fa segnare un calo del -14%. 

Si ferma a 15 mila unità vendute, invece, l’Audi Q5 che deve fare i conti con un calo delle consegne del -53% rispetto ai dati raccolti nello stesso periodo dell’anno passato. Con 7742 unità vendute, inoltre, il Porsche Macan, un altro modello di riferimento del segmento dello Stelvio, chiude il semestre con un calo del -20% per le vendite negli USA (lo scorso anno il Macan aveva chiuso il semestre con un -16%). Cala del -16% il Volvo XC60 che si ferma a 12212 unità vendute. 

Diamo ora un’occhiata ai risultati di vendita dei SUV premium nipponici che rappresentano una porzione molto importante del segmento dell’Alfa Romeo Stelvio sul mercato americano. L‘Acura RDX chiude il semestre con un totale di 16297 unità vendute e con un calo del -46% rispetti ai dati raccolti nello stesso periodo dello scorso anno.

Il Lexus NX, invece, si ferma ad un totale di 22725 unità vendute registrando un calo del -15% ma conquistando la leadership del segmento. Calano del -17% le vendite dell‘Infiniti QX50 che si ferma ad un totale di 7305 unità vendute. Da notare, infine, che non sono ancora disponibili i dati ufficiali e definitivi relativi alle vendite dei SUV di Jaguar Land Rover negli USA nel corso del primo semestre del 2020.

Alfa Romeo Stelvio

Cosa aspettarsi, quindi, dal secondo semestre del 2020? Nonostante la forte crescita dei contagi rilevata in queste settimane, negli USA non c’è all’orizzonte un nuovo lockdown ed è possibile ipotizzare una ripresa delle vendite nel corso della seconda metà dell’anno. Bisognerà capire come e se Alfa Romeo riuscirà a sfruttare la situazione.

Ricordiamo che da inizio anno è disponibile sul mercato americano lo Stelvio MY 2020, aggiornamento che è stato molto apprezzato negli USA tanto che le vendite tra gennaio e febbraio (prima dell’inizio del lockdown quindi) avevano fatto registrare dati incoraggianti. Alfa Romeo, come noto, non ha novità ulteriori in arrivo oltre allo Stelvio Quadrifoglio MY 2020 che, pur essendo molto atteso dagli appassionati, non è certo il modello con cui si registrerà un incremento delle vendite.

Sarà necessario attendere il 2021 e l’arrivo del “misterioso” restyling di metà carriera per poter registrare un nuovo e significativo aggiornamento per la gamma dell’Alfa Romeo Stelvio. Ricordiamo che, al momento, non ci sono conferme in merito all’arrivo delle varianti ibride (anche solo mild hybrid) per il D-SUV della casa italiana. FCA, nell’aggiornamento del “piano Italia” di fine giugno, non ha infatti fatto alcun riferimento ai restyling di Giulia e Stelvio.

Il prossimo appuntamento con le vendite di Alfa Romeo negli USA è fissato per il prossimo mese di ottobre quando arriveranno i dati ufficiali relativi al terzo trimestre dell’anno, iniziato lo scorso 1 luglio. Continuate a seguirci per tutti gli aggiornamenti.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento