in

Nuova Lancia Fulvia ipotizzata digitalmente in versione coupé e shooting brake

Ecco come la gamma di Lancia potrebbe tornare a risplendere

Lancia HPC

A differenza di molte case automobilistiche italiane, Lancia è riuscita a sopravvivere ai giorni nostri anche grazie a Fiat Chrysler Automobiles (FCA). La Lancia Fulvia è uno dei modelli su cui si fonda la reputazione del brand torinese su strada e nel rally.

L’auto prende il nome da una strada romana che collega Torino a Tortona e tra l’altro ha ricevuto anche una versione coupé Sport Zagato che è servita ad un designer torinese come punto di partenza per realizzare i concept digitali HPC e HPE pubblicati su Behance.

Lancia Fulvia: la versione in chiave moderna ipotizza in vari render

La coupé a tre porte e la shooting brake disegnata da Alberto Salerno presentano una linea del tetto inclinata, dei fanali posteriori a tutta la larghezza e un diffusore aerodinamico sul retro. Il carattere sportivo su questi due concept continua con una fascia frontale aggressiva che viene accentuata da gruppi ottici eleganti e da un cofano motore muscoloso.

Nessuna delle due nuove Lancia Fulvia dispone di specchietti laterali, il che significa che il designer ha pensato di implementare delle videocamere pop-up e due schermi nei montanti anteriori. Attualmente il designer lavora presso Esiste Group ma ha utilizzato le sue competenze anche in Ducati e Pininfarina.

In precedenza, inoltre, l’artista ha lavorato presso Hyundai Motor Europe, Volkswagen, Mitsubishi Motors, Lamborghini e la casa automobilistica cinese Chang’an. Nonostante il design davvero particolare delle Lancia HPC e Lancia HPE, è improbabile che il marchio torinese prenda in considerazione il lavoro fatto da Alberto Salerno come base di partenza per un modello tutto nuovo.