in , ,

Auto non revisionate ma in regola con le regole europee: bomba anti sicurezza stradale

Possono circolare perché c’è stata la proroga da coronavirus

revisione-auto

Auto non revisionate: una bomba per la sicurezza stradale. È così da sempre, ma di solito i furbetti che non fanno la revisione periodica obbligatoria vengono perseguiti dalle Forze dell’ordine. Resta generalmente un 10% di vetture senza revisione che circola: stima approssimativa, giacché non ci possono essere numeri ufficiali (in teoria, se la lasci in box e non circoli, sei in regola). Ma ora la percentuale di auto non revisionate che viaggiano in città, sulle Statali e in autostrada è enorme. Non si sa quante sono quelle senza revisione, ma si sa che sono una quantità da paura.

Auto non revisionate ma in regola: perché?

La ragione di questa bomba sulla sicurezza stradale, di cui ci si accorgerà al primo incidente grave, è la proroga da pandemia di coronavirus. Il Governo italiano ha stabilito che le vetture con revisione scaduta anche da 50 anni o con revisione in scadenza possano circolare senza prendere multe. Chi causa un incidente non subisce la rivalsa assicurativa: non risarcisce la compagnia per il rimborso che questa ha effettuato a beneficio dei danneggiati.

Il primo a far notare la cosa è stato Diego Brambilla, vicepresidente Aicc (Associazione italiana centri controllo). Che da anni è leader del settore, scovando incongruenze, guai, scandali.

Revisione Italia ed Europa

Le cose sono diventate molto più complicate con le regole dell’Unione europea in vigore dagli scorsi giorni, fa notare Brambilla. Altro caos burocratico. Ve lo spieghiamo in estrema sintesi: attenzione, la materia è così piena di cavilli e norme arzigogolate, che la bomba sulla sicurezza stradale esplode in maniera ancora più rumorosa.

  • La revisione è scaduta prima del mese di febbraio 2020? Possono circolare sul solo territorio nazionale sino al 31 ottobre 2020 senza aver effettuato la revisione periodica o annuale;
  • Se la revisione è scaduta nel mese di febbraio (29 febbraio 2020), possono circolare sul territorio nazionale sino al 31 ottobre 2020 e sul territorio degli altri Paesi dell’UE sino al 30 settembre 2020.
  • Con scadenza nel periodo compreso tra il 31 marzo 2020 e il 31 agosto 2020, possono circolare sul territorio dei paesi dell’UE (compresa l’Italia) per i sette mesi successivi alla scadenza prevista dalle norme vigenti in Italia.

Dopo la pandemia: revisione normale

Se e quando la pandemia sarà finita, l’auto andrà revisionata dopo 4 anni dalla prima immatricolazione; poi ogni 2 anni.

  • Sarà una seconda bomba sulla sicurezza, in quanto tutti dovranno rammentare di far la revisione.
  • In caso di in sinistro senza revisione, rivalsa: se ci sono danni per 100 euro o per milioni di euro, pagherà tutto il responsabile.
Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento