in

Fiat Chrysler smentisce modifiche al suo accordo di fusione con PSA

Fiat Chrysler non modificherà quanto previsto dagli accordi di fusione con PSA

Nei giorni scorsi un importante quotidiano economico italiano aveva scritto che Fiat Chrysler era pronta a modificare l’accordo di fusione con il gruppo francese PSA. Nelle scorse ore però è arrivata l’ennesima smentita da parte dei rappresentanti del gruppo italo americano i quali ancora una volta hanno ribadito che nessuna modifica ai termini già stabiliti con PSA avverrà così come anticipato da una parte della stampa.

“La struttura e i termini della fusione concordata rimangono gli stessi”, ha affermato un portavoce del gruppo italo-americano. I rappresentanti di PSA non hanno commentato. FCA e PSA prevedono di completare la fusione entro il primo trimestre del prossimo anno.

Ricordiamo che quando questa fusione sarà finalmente ultimata questa darà origine al quarto più grande gruppo automobilistico al mondo con risparmi di svariati miliardi di euro per i due gruppi rispetto alla situazione attuale.

Inoltre questo accordo di fusione favorirà l’arrivo di numerosi nuovi modelli per i marchi del gruppo FCA che potrà utilizzare le tecnologie messe a disposizione del gruppo francese e viceversa.

Dobbiamo però avvisare che a differenza di quanto detto da altri nostri colleghi forse un po’ troppo frettolosamente, per le prime auto che arriveranno grazie alla sinergia che nascerà tra i due gruppi quando essi finalmente saranno un’unica entità dovremo aspettare almeno altri 3 – 4 anni. Sono questi infatti i tempi necessari prima che la condivisione delle tecnologie tra le due aziende diventerà fattibile nel concreto.

Ti potrebbe interessante: Fiat Chrysler: ecco il comunicato dei comitati dei dipendenti di Jefferson North e Sterling Heights