in , , ,

Il trionfo delle mild hybrid, come la Fiat Panda

Segmento cresciuto del 404%. Anche grazie a Fiat Panda e Ford Puma

panda ibrida

E venne il giorno che segnò il trionfo delle delle mild hybrid, come la Fiat Panda (e la Ford Puma). Come segnala Salvatore Saladino (Country Manager Dataforce Italia), i numeri di giugno 2020 del mercato italiano sono chiari. Andiamo a leggerli.

Il trionfo delle mild hybrid fra le alimentazioni

In un quadro desolante per mancanza dei nuovi incentivi, a giugno salgono solo elettriche e ibride: rispettivamente vendite su del 52% e dell’83%.

  • Ma vediamo le ibride. Boom delle plug-in: +302%. È ovvio: ci sono i vecchi incentivi presenti dal 2019.
  • Mild hybrid a +404%. Grazie a Fiat Panda e Ford Puma. È una rivoluzione: l’ibrido più venduto è, per la prima volta, mild.
  • Dramma diesel a -34%, benzina a -29%. Flessione Gpl -19% e maluccio il metano a -11%.

Fiat Panda Hybrid in promozione

A proposito: fino al 31 luglio 2020, la Panda Easy 1.0 70 CV Hybrid è in promozione.

  • Da un listino di €13.750 si scende a € 11.400 se paghi in contanti. E a € 9.900 solo con finanziamento Contributo Prezzo MiniRata Be-Hybrid di FCA Bank.
  • Anticipo € 0 – 96 mesi, prima rata a 180 giorni, prime 19 rate mensili di € 108,33 + successive 72 rate mensili di €171,91. TAN 6,85% e TAEG 9,19%.
  • Pertanto, parti pianissimo senza toccare il conto corrente, poi per 19 mesi mini-rate e quindi 72 rate un po’ più pesanti.

Ibride: tre tipi

Volendo schematizzare, le mild hanno una piccola unità al posto dell’alternatore (e del motorino di avviamento). Le ibride full sono dotate di motori elettrici di potenza importante. Le plug-in sono full-hybrid con batterie ricaricabili tramite rete elettrica. Da tempo si battaglia sugli incentivi. Quelli vecchi già dal 2019 spingono solo elettriche e ibride plug-in; non sarebbe male includere le mild. Basta alzare la soglia di emissioni di anidride carbonica, per includere le mild.

Forse si arriverà a un compromesso. Da una parte, il Governo alzerà gli incentivi vecchi per elettriche e plug-in; dall’altra introdurrà incentivi nuovi per vetture come le mild hybrid, nonché per le auto a benzina e per le diesel Euro 6.