in

Emissioni CO2: le case automobilistiche continuano a non rispettare i limiti

Il valore medio previsto per quest’anno è di 95 grammi/km di CO2

Emissioni CO2 auto

L’Europa ha registrato tre anni consecutivi di aumento delle emissioni di CO2, secondo l’agenzia europea dell’ambiente EEA. Ciò dimostra che le case automobilistiche non hanno molto a cuore il rispetto degli obiettivi e la necessità di ridurre in modo significativo le emissioni in vista delle leggi più severe che entreranno in vigore quest’anno nell’Unione Europea.

Secondo la EEA, le emissioni medie delle nuove auto immatricolate nei 27 paesi europei (più Inghilterra, Islanda e Norvegia) nello scorso anno sono state di 122,4 grammi di CO2 per km. Questo si traduce in un aumento di 1,6 grammi rispetto al 2018. Mentre questo dato era al di sotto degli obiettivi UE per il 2018 fissati a 130 grammi/km di CO2, non sono in linea con quelli più severi previsti per quest’anno.

Emissioni CO2 auto
Emissioni CO2, le case automobilistiche dovranno ridurre le emissioni di non meno del 22%

Emissioni CO2: l’agenzia europea dell’ambiente lancia l’allarme sui dati registrati negli ultimi mesi

L’agenzia europea dell’ambiente ha affermato che le case automobilistiche dovranno ottimizzare i consumi di carburante della propria flotta e accelerare l’arrivo sul mercato di veicoli a basse o a zero emissioni.

Per raggiungere i nuovi obiettivi di CO2 ed evitare di pagare multe salate, i produttore di auto dovranno ridurre le emissioni di non meno del 22% rispetto ai livelli registrati nel 2019 in quanto il valore medio previsto per quest’anno è stato fissato a 95 grammi/km di CO2.

Uno dei motivi per cui le emissioni sono aumentate costantemente è a causa dei SUV che continuano ad occupare una grande quota del mercato, rappresentando il 38% delle vendite di nuove auto in Europa nel 2019. Nel frattempo i modelli elettrici e ibridi hanno costituito solo il 3,5% delle nuove vetture vendute lo scorso anno

Sembra che tu abbia bloccato le notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento