in

Lotus è andata quasi in bancarotta a causa delle buone prestazioni di Raikkonen

Nessuno si aspettava che Kimi Raikkonen andasse così bene alla Lotus tanto che il team ebbe problemi a supportare il suo pilota

Kimi Raikkonen - 3

Dopo due anni di assenza, Kimi Raikkonen è tornato nel 2012 in Formula 1 con il team Lotus. Sebbene le qualità del finlandese fossero molto apprezzate, nessuno ha tenuto conto del fatto che questa avventura avrebbe portato a grandi successi, nemmeno nella gestione del team Lotus. Qualcosa che alla fine sarebbe costato loro caro. Il giornalista finlandese del motorsport Heikki Kulta racconta per il sito ufficiale di Formula 1 le storie su Kimi Raikkonen che sono rimasti con lui di più negli ultimi 20 anni. Non solo cerca di comprendere meglio il carattere peculiare di Raikkonen, ma parla anche di risultati in qualche modo sottoesposti. Una di queste sono le due stagioni in cui Raikkonen ha guidato per Lotus.

Alla fine del 2011 è stato annunciato che Raikkonen si sarebbe unito a Lotus dopo un’assenza di due anni. Era qualcosa su cui Raikkonen aveva dei dubbi. Dopotutto, a causa della partenza della Renault, il team non era più un team ufficiale. Tuttavia, Kulta presto vide che andava bene.

“Sono stato davvero sorpreso di vedere quanto velocemente è stato in grado di adattarsi. Nella quarta gara del 2012, in Bahrain, finì al secondo posto. La sua vittoria in quella stagione ad Abu Dhabi rimarrà sempre con me, soprattutto quando indosso la felpa con cappuccio “Leave Me Alone”, che ho ricevuto in regalo a Natale”.

Quell’anno Raikkonen sarebbe infine arrivato terzo nel campionato del mondo con una vittoria e sette podi. Nel 2013 Raikkonen ha anche iniziato con una vittoria in Australia, ma dietro le quinte le sue prestazioni non andavano affatto bene alla squadra.

“Ha segnato 390 punti per Lotus in due anni. Il boss del team Gérard Lopez non ha sicuramente fatto affidamento su questo, perché l’accordo che aveva fatto con Kimi per pagargli un bonus di 50.000 euro per punto lo ha quasi portato al fallimento. Solo con quel bonus Raikkonen guadagnato 19,5 milioni di euro “.

Ti potrebbe interessare: Newey: “Raikkonen non ha mai avuto la superiorità di Verstappen”