in

Leclerc: “Il simulatore mi aiuta a essere mentalmente pronto”

Leclerc concorda sul fatto che il simulatore non gli darà un grande vantaggio sul ritorno ai circuiti, ma lo aiuterà a preparare la mente

Charles Leclerc

Charles Leclerc è uno dei piloti che è stato incoraggiato dalla simulazione durante la pausa in F1 dovuta a Covid-19. Il monegasco, che è felice del riavvio della stagione, concorda sul fatto che il simulatore non gli darà un grande vantaggio sul ritorno ai circuiti, ma lo ha aiutato a preparare la sua concentrazione mentale. Il monegasco è tornato a lavorare ieri con una giornata di riprese a Fiorano con la SF1000. Charles riconosce di aver perso la gioia che la Formula 1 gli ha dato ed è felice che la stagione stia per iniziare.

“Ovviamente è stato impressionante, è passato molto tempo. Tornare al volante, anche se era per strada, in queste strade speciali di Maranello, è stato un buon giorno. Non sono stato ancora in grado di spingere con la macchina, ma lo farò presto e la stagione inizierà presto, quindi voglio davvero tornare in macchina per spingerla al limite “, ha detto in un’intervista a Marc Gené.

Leclerc durante la pausa ha spesso partecipato a competizioni virtuali e sottolinea che proprio questo lo ha aiutato a mantenere la sua capacità di concentrazione attiva e di preparare la mente per un riavvio. ” Non penso che migliorerai la guida facendo gare virtuali, ma penso che la mentalità sia esattamente la stessa e un solido pilota in un simulatore sarà lo stesso nella realtà se funziona nel modo giusto perché la mentalità e la pressione sono esattamente le stesse mentre giochi e nella vita reale. Quindi penso che sia stato molto utile essere mentalmente pronti il prima possibile all’inizio della stagione “, ha detto Charles.

“Mi sono sicuramente sentito come se stessi tornando a casa. Penso di essere stato più in macchina che a casa nella mia vita perché i piloti viaggiano sempre, per testare, sia in kart o in auto, sia per competere. Mi sono sentito molto bene per essere tornato, mi mancava quell’adrenalina e quella sensazione di velocità che adoro “, ha detto Leclerc alla fine.

Ti potrebbe interessare: Leclerc avvistato a Maranello con la SF1000 prima della prova a Fiorano

 

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento