in

Incidenti stradali: meno decessi registrati nel 2019 in Europa

Gli stati dell’UE dovranno potenziare le infrastrutture per raggiungere il 50% in meno di morti

Strade italiane

Anche se si sono verificati meno morti per incidenti stradali in Europa in tutto il 2019, l’obiettivo di dimezzare il numero delle vittime al termine del decennio è ancora molto lontano.

L’ultimo rapporto annuale pubblicato dall’European Transport Safety Council (ETSC), il 14º per la precisione, ha rivelato una diminuzione del 3% degli incidenti stradali rispetto al 2018. Inoltre, è stato rilevato un calo del 23,7% delle morti dal 2010, con una riduzione media annuale del 2,7%.

Incidenti stradali Italia coronavirus
Incidenti stradali, nell’ultimo decennio si sono verificati il 23,7% in meno di sinistri

Incidenti stradali: 3% in meno di sinistri in tutta Europa nel 2019 rispetto al 2018

L’ETSC ha preso in considerazione tutti gli incidenti stradali avvenuti in 32 paesi europei (27 dell’Unione Europea + Regno Unito, Svizzera, Ucraina, Norvegia e Israele). Soltanto la metà delle nazioni ha registrato una diminuzione dei decessi per incidenti stradali rispetto all’anno precedente.

La prima posizione è occupata dal Lussemburgo (-38,9%), al secondo posto abbiamo la Svezia (-31,8%) mentre al terzo c’è l’Estonia (-22,4%). Fuori dal podio troviamo la Svizzera con un -19,7%. Da notare che l’Italia ha registrato una diminuzione di appena il 6,1%.

Capovolgendo la classifica stilata dall’European Transport Safety Council, abbiamo Israele, Danimarca e Slovenia nelle prime tre posizioni con percentuali rispettive del +17%, +13,7% e +12,1%. Considerando il decennio 2010-2019, soltanto Norvegia (-48,6%), Grecia (-44,4%) e Svizzera (-42,8%) hanno riscontrato una diminuzione vicina al 50%. L’Italia, invece, ha registrato una percentuale pari al 23,9%.

Secondo il rapporto dell’ETSC, i paesi baltici, la Grecia e il Portogallo (escludendo la Norvegia che non fa parte dell’Unione Europea) hanno compiuto i progressi maggiori dal 2010 per quanto riguarda la diminuzione del numero di vittime da incidente stradale.

Da notare che l’Estonia ha raggiunto un livello molto simile a quello dei Paesi Bassi che da sempre punta parecchio sulla sicurezza stradale a sostegno della mobilità sostenibile. Nonostante ciò, assieme al Regno Unito, i Paesi Bassi hanno ottenuto un numero crescente di decessi nel 2019 rispetto al 2010. Anche Germania, Svezia e Francia hanno raggiunto dei risultati deludenti mentre Bulgaria e Romania restano in fondo alla classifica.

Per dimezzare il numero di morti, l’European Transport Safety Council afferma che gli stati dell’Unione Europea dovranno potenziare le infrastrutture per raggiungere questo obiettivo.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento