in ,

Dodge Viper: un esemplare biturbo testato sul banco di prova | Video

Con questa configurazione, la sportiva è riuscita a scaricare circa 1200 CV di potenza

Dodge Viper biturbo

La produzione dell’ultima generazione della Dodge Viper si è conclusa nel 2017 in seguito alla decisione che non poteva soddisfare alcuni requisiti di sicurezza. Sfortunatamente, almeno per il momento, la casa automobilistica statunitense non ha un successore diretto in cantiere ma ciò non significa che la community della Viper sia morta.

In realtà è più forte che mai con sempre più eventi che vedono protagonisti degli esemplari modificati. In questo articolo, ad esempio, vi proponiamo una Dodge Viper molto speciale che è stata pesantemente modificata e testata sul banco di prova.

Dodge Viper: il prestante motore V10 di un esemplare ha ottenuto due turbocompressori

Il motore V10 di questa sportiva ha ottenuto per la prima volta un aggiornamento biturbo nel 2016. Tuttavia, questo non è stato effettuato correttamente e il propulsore si è danneggiato.

Nel filmato, presente in fondo all’articolo, il proprietario spiega che il powertrain è stato sostituito con uno nuovo, che a sua volta ha ottenuto la stessa configurazione biturbo di quello precedente. Egli afferma che questa volta è stata dedicata molta attenzione ai dettagli e ha ricevuto una nuova trasmissione manuale TR6060 a 6 rapporti.

Passando al minuto 2:40 della clip, è possibile vedere la prestante Dodge Viper biturbo sul banco di prova. Secondo i dati, la vettura è riuscita a raggiungere 1200 CV. Ciò significa che dovrebbe scaricare almeno 1400 CV circa al motore. Si tratta di un enorme passo in avanti rispetto al modello di serie.

Supponiamo che qualche altra modifica alla centralina del V10 renderebbe la vettura più adatta alla strada. In ogni caso, per scoprire maggiori informazioni su questa Viper vi basta cliccare sul tasto Play dell’anteprima del video qui sotto.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento