in

Wolff: Non ho visto il vero ritmo della Ferrari nei test

Toto Wolff ha il sospetto che la forma di Ferrari non sarà così scarsa in Austria come lo è sembrata nei test di inizio stagione a Barcellona

Toto Wolff

A poco meno di un mese dall’inizio della stagione di Formula 1,Toto Wolff ha il sospetto che la forma di Ferrari non sarà così scarsa in Austria come lo è sembrata nei test di inizio stagione a Barcellona. A differenza degli anni precedenti, la Ferrari non è riuscita a brillare durante i test pre-stagionali. Inizialmente la Scuderia è sembrata più interessata a migliorare nei lunghi percorsi invece che sul singolo giro. Tuttavia, col passare del tempo, ci sono stati dei mormori che la Ferrari 2020, la SF1000, non era all’altezza delle rivali.

La Ferrari in seguito attraverso il capo del team, Mattia Binotto, ha dichiarato di essere preoccupato per le prestazioni della squadra nelle prime gare. Quelle prime gare sono state sospese poiché l’inizio della stagione 2020 è stato interrotto a marzo. Invece il campionato inizierà il prossimo mese con un doppio Gran Premio d’Austria. Il boss della Mercedes Motorsport Wolff ritiene che in quel momento la F1 vedrà davvero il ritmo della Ferrari.

Il motore Ferrari è stato molto potente la scorsa stagione e penso che non abbiamo ancora visto la vera potenza del motore Ferrari nei test invernali”, ha dichiarato Wolff a Motorsport-Total.com. “Solo nelle qualifiche [in Austria] riusciremo finalmente a vedere dove si trovano tutti, ma come sempre sono molto pessimista.

“Da parte nostra, dobbiamo colmare il divario con la Ferrari e assicurarci di avere un’unità di potenza affidabile e solida.” La Ferrari, tuttavia, non è l’unica concorrente secondo Mercedes. Wolff ha aggiunto: “Non dobbiamo escludere Honda e Renault, perché il loro livello sembra essere abbastanza uniforme”.

Ti potrebbe interessare: Ferrari 488 GTE e GTE Evo: alcuni esemplari sfrecciano sul Circuito di Monza

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento