in

Strade del mondo: molte non sono fatte per pedoni e ciclisti

L’Organizzazione delle Nazioni Unite spera di portare al 75% le strade più sicure con tre stelle entro il 2030

Autostrade Sicilia coronavirus

Molte strade del mondo non sono sicure per pedoni e ciclisti, secondo uno studio pubblicato in rete nelle scorse ore che ha preso in considerazione oltre 350.000 km di strade. L’Organizzazione delle Nazioni Unite ha promesso di offrire tre stelle in sicurezza in almeno 75% delle strade mondiali entro il 2030.

Lo studio condotto dall’International Road Assessment Programme (iRAP) ha preso in considerazione la sicurezza delle strade di 54 paesi e basandosi sui dati di 700 miliardi di km percorsi ogni anno. Da questo è emerso che l’86% delle strade più pericolose al mondo ha solo uno/due stelle in sicurezza per i ciclisti e l’88% per quanto riguarda i pedoni. La percentuale passa al 67% per i motociclisti e al 44% per le auto.

Strade del mondo sicurezza studio
Strade del mondo, lo studio è stato condotto analizzando 700 miliardi di km percorsi ogni anno

Strade del mondo: molti tratti non dovrebbero essere percorsi da pedoni e ciclisti

Secondo quanto dichiarato dai ricercatori, più il rating delle stelle è basso, maggiore è il rischio per gli utenti di riportare ferite gravi o addirittura la morte. Le stelle vengono assegnate alle strade prendendo in considerazione una serie di parametri che corrispondono al costo per km guidato in caso di lesioni gravi o di morte su una strada.

Come anticipato nelle scorse righe, l’Organizzazione delle Nazioni Unite prevede di portare almeno al 75% le strade più sicure con tre stelle entro i prossimi 10 anni.

Strade del mondo sicurezza studio

Entrando più nello specifico, lo studio ha rivelato che l’85% delle strade del mondo percorribili da pedoni e da veicoli fino a 40 km/h o più non dispone di un marciapiede mentre il 92% delle strade percorribili dai veicoli a una velocità di fino a 40 km/h o più non ha strisce pedonali. Il 22% degli attraversamenti pedonali nel mondo presenta delle strisce con scarsa manutenzione.

Lo studio prosegue riportando i vari pericoli per i veicoli presenti sulle strade più pericolose al mondo. L’80% delle strade nel mondo con velocità di 80 km/h o più non dispone di uno spartitraffico tra i due sensi di marcia opposti, il 79% delle strade con velocità superiore a 80 km/h ha un margine pericoloso mentre il 73% degli incroci con traffico da 60 km/h o più non presenta una segnaletica di svolta sicura. Infine, il 91% delle strade mondiali non ha una corsia dedicata ai ciclisti mentre la percentuale passa al 99% per quanto riguarda i motociclisti.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento