in

Comune di Milano vieta la pubblicità di auto non ambientalmente sostenibili

La notizia è stata diffusa nelle scorse ore attraverso un comunicato ufficiale

Comune di Milano sponsorizzazione auto

Nelle scorse ore sono state comunicate delle nuove linee guida per l’apertura ai privati alla cura degli spazi pubblici attraverso una delibera della giunta del Comune di Milano. In particolare, il comunicato riporta: “Rigenerare gli spazi urbani con l’aiuto di sponsor da individuare attraverso le consuete procedure di avviso pubblico“.

L’obiettivo principale è quello di incrementare la qualità e la vivibilità degli spazi presenti all’interno del capoluogo lombardo attraverso una maggior cura dell’arredo cittadino, soprattutto nei luoghi più affollati come parchi e giardini.

Comune di Milano sponsorizzazione auto
Comune di Milano, pubblicate le nuove linee guida per l’apertura ai privati alla cura degli spazi pubblici

Comune di Milano: le case automobilistiche non possono promuovere auto non sostenibili verso l’ambiente

Gli assessori Pierfrancesco Maran e Marco Granelli affermano che “l’avviso pubblico sarà rivolto a soggetti privati e pubblici che potranno presentare un’offerta progettuale in qualità di sponsor, sia in forma singola che in forma associata“.

In aggiunta, prosegue il comunicato, “saranno ammessi soltanto i soggetti che svolgono le loro attività in coerenza con gli interessi pubblici del Comune di Milano e che soprattutto sono in possesso dei requisiti riportati nella avviso”.

La giunta comunale può anche vietare qualsiasi proposta di sponsorizzazione in cui è presente un conflitto di interesse tra l’attività pubblica e quella privata oggetto della sponsorizzazione.

Oltre a negare la pubblicità diretta o collegata alla produzione o distribuzione di tabacco, superalcolici, armi e materiale pornografico a sfondo sessuale, il Comune di Milano proibisce anche tutte quelle case automobilistiche che promuovono dei prodotti non coerenti con le politiche di sostenibilità ambientale promosse dal capoluogo della Lombardia.