in

Domenicali, su Sainz: “È un’opportunità avere uno spagnolo campione”

Stefano Domenicali, ex direttore sportivo della Ferrari, applaude alla firma di Carlos Sainz per la Ferrari

Carlos Sainz
Carlos Sainz

Stefano Domenicali, ex direttore sportivo della Ferrari, applaude alla firma di Carlos Sainz per la Ferrari e vede come una grande opportunità per la Formula 1 avere di nuovo un campione del mondo spagnolo. Domenicali, che era al timone della Ferrari mentre Alonso era nella squadra, è lieto che un altro spagnolo gareggerà per la Scuderia e spera che Carlos Sainz possa in futuro  provare a diventare campione del mondo con il team di Maranello. L’uomo d’affari italiano, che ora è il presidente della Lamborghini, mette in evidenza le qualità e la forza di Sainz.

Stefano Domenicali, ex direttore sportivo della Ferrari, applaude alla firma di Carlos Sainz per la Ferrari

Il matrimonio tra Ferrari e Spagna è qualcosa di molto importante. Prima con Fernando e ora con Carlos Sainz. È una nuova opportunità per un pilota spagnolo di essere campione con la Ferrari. Carlos è molto forte, sia in pista che mentalmente. Quando sei figlio di un campione del mondo e arrivi in ​​F1 devi essere molto bravo “, afferma Domenicali, parlando al quotidiano As. Il dirigente italiano, in linea con il messaggio che Marc Gené ha dato a Carlos, lo avverte della grandezza della Scuderia e della pressione che deriva dall’essere un pilota Ferrari.

” Sarà importante prepararsi bene quest’anno per poter resistere alla pressione che esiste in Ferrari. Penso che a questo punto Alonso lo aiuterà molto nel suo adattamento. Fernando e Carlos sono molto amici e penso che, insieme a loro padre, saranno in grado di trasmettere la loro esperienza”, aggiunge. Domenicali sottolinea anche l’evoluzione di Carlos, anche se ora gli chiede di concentrarsi al 100% sul porre fine alla McLaren, come ha promesso lo stesso Sainz.

“Quest’anno ha già migliorato molto insieme a Lando Norris alla McLaren, ma fino al 2021 gli rimane ancora un anno e deve rimanere concentrato. Avrà il tempo di incontrare la squadra e Charles Leclerc, per stabilire un buon rapporto con lui … ha tutte le carte in regola per poter giocare un buon ruolo in Ferrari “, sottolinea.

Alla fine, sebbene Domenicali creda che Carlos abbia la possibilità di ottenere il suo primo titolo, ricorda la moltitudine di fattori da cui dipende la buona riuscita in un campionato e chiede cautela. “Per essere campione del mondo è essenziale avere un’auto eccezionale perché senza non si può vincere. È molto importante avere un buon rapporto tra i piloti e un buon rapporto con il team, ma la cosa fondamentale è avere un’auto competitiva”, afferma Domenicali .

Ti potrebbe interessare: Sainz e la gestione dell’approdo in Ferrari svolta in quarantena