in

Sainz e la gestione dell’approdo in Ferrari svolta in quarantena

Carlos Sainz ha dichiarato che le sue trattative con la Ferrari sono state molto particolari a causa del Coronavirus, sebbene sia un momento davvero speciale per lui

Carlos Sainz
Carlos Sainz

Con il contratto di Sebastian Vettel in scadenza a fine anno e mai più rinnovato, le porte della Ferrari saranno spalancate a Carlos Sainz a partire dal 2021 che giunge a Maranello forte di un contratto biennale da onorare nel migliore dei modi. Il madrileno, assieme a Charles Leclerc, andrà a costituire la coppia più giovane di sempre in casa Ferrari. Carlos Sainz sa bene che dovrà mettere in mostra le sue migliori qualità per guadagnarsi la fiducia di Maranello.

Bisognerà “migliorare alcuni dettagli” ha aggiunto Sainz all’interno di un’intervista rilasciata a Movistar. Inoltre Carlos ha parlato della particolarità delle trattative in un periodo strano come quello attuale condizionato dal Coronavirus.

Negoziazione in quarantena

Sainz ha ammesso infatti che “sono state settimane molto speciali, negoziare senza vedersi fisicamente è davvero molto strano. Ero a casa con mio padre e sono rimasto in contatto col mio agente costantemente, quindi alla fine ne siamo usciti abbastanza bene. Ho capito che in Formula 1 devi aspettarti sempre delle sorprese, ovviamente sia cattive che buone. Devi fare del tuo meglio anche se non tutto dipende da te”. D’altronde quando in sette anni di Formula 1 e tre team già saggiati in carriera, ti si presenta l’opportunità di migrare Ferrari si tratta di una sorpresa eccezionale non proprio alla portata di tutti. Lo stesso Sainz ha ammesso che se gli avessero predetto tale percorso all’inizio della sua carriera sarebbe caduto per terra.

Ma Sainz è cosciente di dover realizzare ancora un’ulteriore stagione con la McLaren, che in ogni caso rappresenta il team col quale ha raggiunto anche il risultato più rilevante della sua carriera ovvero il podio di Interlagos. “Tutti pensano al 2021 in Ferrari, ma adesso c’è ancora la McLaren. È grazie a loro se approderò in Ferrari visto che hanno fatto davvero tanto per me. Non vedo l’ora di rivedere tutti i ragazzi e ringraziarli di persona. Ho voglia di tornare a Woking e ricominciare a lavorare. Pensavo che dopo il mio annuncio qualcuno potesse essere deluso e invece ho ricevuto molti messaggi di affetto e voglio ripagarli con ottimi risultati in pista. So che qui in Spagna stanno già pensando al 2021 e a vedermi al volante della Ferrari in lotta per il podio e le vittorie. Ma ora quello che voglio fare è mettere la Ferrari nel cassetto per il momento e pensare solo alla McLaren” ha aggiunto ancora Carlos Sainz.