in

Acquisto auto: il 65% degli italiani ha ridotto il budget per via dell’emergenza

Il governo dovrebbe mobilitarsi per proporre incentivi sull’acquisto di auto nuove e usate

Un’indagine condotta da Subito.it, il famoso portale di compravendita tra privati con oltre 13 milioni di utenti unici al mese, ha rivelato che gli italiani si aspettano dal governo degli incentivi per acquistare sia auto nuove che usate.

In particolare, la piattaforma ha effettuato alcune domande agli utenti che negli ultimi tre mesi hanno fatto ricerche all’interno della categoria Auto per analizzare l’impatto che l’emergenza coronavirus ha avuto sulla loro propensione all’acquisto e sulle aspettative.

Mercato auto usate ottobre 2019
Acquisto auto, l’emergenza coronavirus ha avuto un impatto sulla propensione all’acquisto di diversi italiani

Acquisto auto: gli italiani si aspettano degli incentivi dal governo sia per il nuovo che per l’usato

Andrea Volontè, Head of Automotive di Subito, ha detto: “Con 360.000 annunci online ogni giorno e 6,5 milioni di visite settimanali, Subito Motori è un vero e proprio osservatorio privilegiato su ciò che gli italiani cercano in relazione al mondo automotive, ma anche uno specchio che riflette i loro comportamenti e le loro propensioni di acquisto. Con questa indagine abbiamo voluto mettere la capacità di Subito di leggere i trend di mercato al servizio di utenti privati e professionali, dando ai primi una voce e ai secondi uno spaccato di cosa i loro possibili clienti si aspettano finita l’emergenza e di come si muoveranno all’interno del mercato, per essere pronti a ripartire insieme“.

Dallo studio condotto da Subito è emerso che l’emergenza sanitaria ha avuto un impatto sulla propensione all’acquisto per il 59% degli intervistati. Tuttavia, la percentuale sale al 70% se consideriamo i lavoratori autonomi, al 70% per le persone con età compresa tra 25 e 34 anni e al 65% per le giovani famiglie 35-44 anni, praticamente le fasce della popolazione più colpite.

Il 65% degli intervistati da Subito ha affermato che la conseguenza principale è stata la riduzione del budget disponibile. Il 12%, invece, ha deciso di puntare sull’usato piuttosto che sul nuovo mentre il 10% per la necessità di affidarsi al finanziamento piuttosto che pagare in contanti durante l’acquisto di una nuova auto. Soltanto l’8% ha dichiarato di aver rinunciato a comperare una vettura.

Mercato auto

L’adozione di una rata variabile è una delle soluzioni più apprezzate

Anche le tempistiche per l’acquisto di un’auto si sono prolungate nel 95% dei casi per via della situazione economica incerta (45% che passa al 54% per i lavoratori autonomi) e dell’incertezza generale (42%).

Il 63% degli intervistati afferma che l’unica vera soluzione per ridurre i tempi di acquisto di un’auto potrebbe essere la disponibilità di incentivi messi a disposizione dallo Stato. Il 50%, invece, afferma che la soluzione sarebbe la disponibilità di servizi che assicurino maggior sicurezza nel tempo come ad esempio l’adozione di una rata variabile.

Il 90% degli intervistati da Subito afferma che il mercato subirà un calo fino alla fine dell’emergenza. Tuttavia, il 72% si aspetta diverse offerte interessanti proposte dalle case automobilistiche e dai concessionari, oltre alla disponibilità di motori ibridi ed elettrici (69%) e di incentivi per l’acquisto di nuove auto (69%). Il 43%, inoltre, si aspetta anche degli incentivi per acquistare vetture usate.

L’indagine effettuata da Subito.it prosegue riportando che il 69% degli intervistati afferma che utilizzerà l’auto come prima alla fine del lockdown mentre il 15% la userà di più. Infine, gran parte degli intervistati preferisce ancora vedere e toccare l’auto prima di acquistarla, anche se il 33% vorrebbe avere a disposizione un appuntamento dedicato e soprattutto a porte chiuse presso le concessionarie. Al contrario, il 28% è aperto alla possibilità di comperare l’auto online e con consegna direttamente presso il proprio domicilio.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento