in

Jos Verstappen: “Vettel e Hamilton sono nervosi quando hanno Max dietro”

Jos Verstappen, padre di Max Verstappen, crede che la presenza di suo figlio causi nervosismo al volante per Lewis Hamilton e Sebastian Vettel

Verstappen a Interlagos

Jos Verstappen, ex pilota di Formula 1 e padre di Max Verstappen, crede che la presenza di suo figlio causi nervosismo al volante per Lewis Hamilton e Sebastian Vettel. L’olandese ritiene estremamente necessario che inizi la stagione 2020 e vede Red Bull in una posizione migliore rispetto al 2019. Il padre di Max ha riconosciuto che suo figlio combatte sempre all’estremo. Questo, secondo la sua visione personale, fa esitare grandi campioni come Lewis Hamilton o Sebastian Vettel quando vedono il numero 33 nello specchietto retrovisore.

“Max guida sempre al limite. Questo è ciò che la gente vuole vedere. Sebastian Vettel e Lewis Hamilton si innervosiscono sempre quando è dietro. Non è carino?”, Ha detto al quotidiano De Telegraaf. Verstappen ha rinnovato con Red Bull fino al 2023 alla fine di gennaio. L’olandese e il marchio delle bevande energetiche hanno così messo a tacere le voci di una possibile firma di Max con la Mercedes.

Jos Verstappen vede un grande futuro per suo figlio insieme agli austriaci. Crede che nel 2020 siano in una posizione migliore rispetto al 2019 per lottare per la Coppa del Mondo. “Se devi negoziare un contratto in questa situazione, ti distraggono. Siamo molto felici alla Red Bull e penso davvero che quest’anno siamo più vicini di quanto lo fossimo la scorsa stagione. Ma vedremo.”

Verstappen ritiene impossibile annullare completamente la stagione 2020. Crede che sarebbe una mossa suicida per l’economia della Formula 1 e le squadre. “Sono convinto che ci saranno gare. Un anno senza competizione è impossibile, altrimenti ci saranno squadre che falliranno e la gente perderà il lavoro”. “Ci sono molti contratti in gioco. La salute è ovviamente la cosa più importante, ma fermare l’intera economia per mesi non è un’opzione. Tutti devono usare il loro buon senso”, ha aggiunto.

Jos Verstappen è consapevole che quest’anno correre due gare sullo stesso circuito potrebbe essere un vantaggio per alcune auto. Questo è il caso del GP d’Austria, dove Max ha vinto nel 2018 e nel 2019. “Certo che può essere così, ma forse ci saranno anche due Grand Prix a Silverstone più tardi e la Mercedes ha vinto lì negli ultimi anni. La cosa più importante è correre.” Il padre del giovane pilota della Red Bull non vede fattibile rispettare la distanza di sicurezza di un metro e mezzo nei box di Formula 1. ” Se non c’è pubblico non c’è molta differenza. Ma tutti dovranno essere testati in anticipo. Ci sono 15 persone che lavorano su un’auto di Formula 1 in uno spazio molto piccolo, quindi non puoi mantenere la distanza di un metro e mezzo.”!

Ti potrebbe interessare: Verstappen e Leclerc insieme sulla copertina del nuovo videogioco della F1 2020

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento