in

Fiat Chrysler in India ha promesso un aiuto finanziario contro il coronavirus

Fiat Chrysler India ha promesso un aiuto finanziario per la fornitura di kit medici, dispositivi di protezione individuale e cibo per i più bisognosi

FCA Fiat Chrysler Automobiles

Fiat Chrysler India ha promesso un aiuto finanziario di quasi 2 milioni di INR per la fornitura di kit medici, dispositivi di protezione individuale (DPI), cibo secco, elementi essenziali di igiene e ricovero per i più bisognosi di Mumbai, Pune e Chennai. In particolare, FCA India Engineering ha stretto una collaborazione con organizzazioni no profit, Sevalaya a Chennai e United Way Mumbai per la distribuzione di “Family Kits” a 1500 famiglie nelle due città. Un Family Kit, sufficiente per una famiglia di 4-5 persone, comprende alimenti secchi, elementi essenziali per l’igiene personale (inclusi dentifricio, sapone e sapone per le mani) e DPI.

Fiat Chrysler India Engineering ha anche collaborato con Voluntary Health Services (VHS), una fondazione ospedaliera no profit di Chennai e Naidu Hospital, gestita da Pune Municipal Corporation e specializzata nel trattamento di pazienti con malattie infettive. Un reparto di isolamento COVID a 42 letti in VHS sarà fornito con attrezzature mediche e l’Ospedale Naidu sarà dotato di sistemi di validazione dell’aria e di una conduttura medica per l’ossigeno necessaria per il trattamento di pazienti infetti.

Commentando l’iniziativa, Partha Datta – Presidente e Amministratore Delegato di Fiat Chrysler India, ha dichiarato: “Mentre viene messa in atto una strategia tanto necessaria per riavviare l’attività economica riaprendo varie industrie, grandi sezioni della comunità sono ancora sfollate e si trovano nella necessità di aiuto economico e cure mediche adeguate per sopravvivere nei prossimi due mesi.”

“La nostra iniziativa ha lo scopo di aiutare le persone a superare queste difficili circostanze, poiché vengono prese misure critiche per appiattire la curva il più rapidamente possibile. Sono anche incredibilmente orgoglioso del fatto che i nostri dipendenti abbiano generosamente contribuito con una parte del loro stipendio per aiutare nelle attività di soccorso ”.

Ti potrebbe interessare: Fiat Chrysler: il mercato auto è tornato indietro di 50 anni in Brasile

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento