in

Leclerc: “Sarebbe bello fare gare al contrario”

Charles Leclerc sostiene l’idea di fare gare inverse nel 2020. Il Monegasco ritiene che sarebbe una cosa positiva per i piloti

Leclerc Australia 2019

Charles Leclerc sostiene l’idea di fare gare inverse nel 2020. Il Monegasco ritiene che sarebbe una cosa positiva per i piloti, poiché oltre a scoprire una nuova pista, ci sarà più uguaglianza tra loro in termini di esperienza. Naturalmente, pensa che con questo tipo di formato Lewis Hamilton sia ancora il favorito. La Formula 1 ha avuto diverse idee per cercare di salvare la stagione 2020 nel miglior modo possibile. Uno di questi è fare due gare sullo stesso circuito. Uno di questi nella direzione opposta al design originale della pista. Leclerc ha riconosciuto che questa idea ha attirato la sua attenzione e la considera una cosa fantastica.

Certo, la realtà è molto diversa dalla fantasia, come spiegato da Joan Fontserè, direttore del Circuit de Barcelona-Catalunya. A Montmeló, è impossibile che ciò accada a causa della mancanza di scappatoie progettate per funzionare in due direzioni. In altri circuiti, questa possibilità potrebbe sempre essere intravista nelle pertinenti misure di sicurezza. “Le gare inverse sarebbero buone, sarebbe una grande cosa. Penso che scopriremmo tutti di nuovo la pista, e questo sarebbe molto diverso anche per le auto. Pertanto, la considero un’idea interessante “, ha dichiarato Leclerc parlando con il magazine britannico The Race.

D’altra parte, pensa che le corse nella direzione opposta aiuterebbero a bilanciare il livello dei piloti in termini di esperienza, dal momento che i piloti più anziani non hanno avuto l’opportunità di correre in quel formato. Tuttavia, crede che Hamilton continuerebbe a essere il favorito in questo tipo di corse. “Dovevi imparare di nuovo la traccia da zero. Faremmo la traccia in un modo, e poi in un altro, sarebbe come correre in un un nuovo circuito. È sicuramente come se stessi correndo su un nuovo circuito, e questo renderà le cose sono più eccitanti, dato che i piloti più esperti avranno meno conoscenze. Naturalmente, le cose non cambieranno molto, Lewis continuerà ad essere il preferito “, ha aggiunto.

Infine, il pilota Ferrari ha mostrato grande interesse nello scoprire come sarebbe una pista come Silverstone al contrario. Il monegasco pensa che nei circuiti in cui si dovrebbe correre due volte una simile soluzione debba essere presa in considerazione, altrimenti si potrebbe favorire di più alcune squadre e danneggiare altri team. “Ad esempio, penso che sarebbe molto eccitante fare un circuito come Silverstone al contrario. Arrivare a Becketts così in fretta dovrebbe essere molto eccitante. Alla fine, devi guardare la situazione. Se questa ci fa correre sugli stessi circuiti due volte, penso che dovremmo tener conto della possibilità di fare quante più gare possibili “, ha detto Leclerc alla fine.

Ti potrebbe interessare: Charles Leclerc ha vinto in Cina il suo secondo Gp virtuale consecutivo

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento