in

Autostrada elettrificata: partiti i primi test reali in Svezia

Le piastre di ricarica vengono installate a 8 cm sotto l’asfalto stradale e sarebbero in grado di durare 40 anni

Autostrade elettrificate Smartroad Gotland

Una delle maggiori preoccupazioni che affliggono i potenziali acquirenti di auto elettriche è la poca presenza di stazioni di ricarica pubbliche sulle strade. Tuttavia, in futuro questo problema sarà superato grazie alle stesse strade che avranno la possibilità di ricaricare le auto. In Svezia è già pronta un’autostrada elettrificata capace di ricaricare i mezzi pesanti.

I primi test sono partiti nel 2019 mentre a marzo di quest’anno è iniziata la sperimentazione con veri autocarri elettrici. Questo progetto, gestito dal consorzio Smartroad Gotland, ha lo scopo di dimostrare che non servono grosse batterie e lunghe soste per percorrere svariati km con i veicoli a zero emissioni.

Autostrade elettrificate Smartroad Gotland
Smartroad Gotland, partito il progetto di autostrada elettrificata in Svezia

Autostrada elettrificata: il progetto Smartroad Gotland rivoluziona la ricarica dei veicoli elettrici

La cosa si è fatta molto più interessante nel momento in cui le prove sono passate dalle normali auto elettriche ai mezzi pesanti full electric. A questo progetto ha deciso di partecipare anche ElectReon AB, un’azienda che sviluppa la tecnologia di ricarica wireless per i veicoli.

Il progetto Smartroad Gotland, finanziato da Trafikverket (l’amministrazione svedese di trasporti), è presente su un tratto di strada capace di caricare i veicoli pesanti senza colonnine di ricarica apposite. In particolare, tra l’aeroporto e il centro della città di Visby (Isola di Gotland), c’è un tratto lungo 1,6 km su un percorso di 4,1 km che consente ai veicoli elettrici in transito di caricarsi sfruttando delle enormi piastre di rame a induzione.

Autostrade elettrificate Smartroad Gotland

La tecnologia installata su questo tratto stradale si chiama DWPT (Dynamic Wireless Power Transfer). Essa è composta da una serie di piastre implementate a 8 cm al di sotto dell’asfalto al centro della carreggiata, da una o più piastre installate sotto al veicolo, da un sistema che comunica con i veicoli connessi e da un’apposita infrastruttura che fornisce elettricità per la ricarica.

Nel momento in cui passa un veicolo compatibile con questa tecnologia, si attiva il sistema di ricarica e permette a quest’ultimo di ricaricare il suo pacco batterie. Il consorzio Smartroad Gotland sostiene di poter installare questo particolare sistema di ricarica su 1 km di strada in una notte senza ostacolare troppo il traffico.

Autostrade elettrificate Smartroad Gotland

Per quanto riguarda la durata, facendo una normale manutenzione, si stimano all’incirca 40 anni. Secondo quanto dichiarato dal consorzio, un mezzo pesante o un autobus elettrico è in grado di ospitare fino a cinque piastre. Considerando che una sola piastra è riuscita a garantire un trasferimento di ricarica del 91% a 8,5 kW, si tratta sicuramente di un traguardo importante.

Infine, il consorzio ha iniziato i test con un camion dotato di cinque piastre da 125 kW e un bus con tre da 75 kW. Durante quest’anno, i ricevitori saranno testati con 25 kW e in condizioni climatiche avverse in modo da identificare ogni tipo di problema. In questo modo si potrà delineare al meglio il futuro delle autostrade elettrificate.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento