in

FCA sta usando misure industriali, umanitarie e di social media contro COVID-19

Ecco tutte le misure poste in essere da FCA fino ad ora per combattere contro il coronavirus

L’ultima ondata di forniture mediche prodotte da Fiat Chrysler Automobiles (FCA) in Nord America è stata distribuita ai centri operativi di emergenza in Illinois, Indiana, Michigan e Ohio, alcune delle aree più colpite dal virus COVID-19. Le consegne effettuate alla fine della scorsa settimana comprendevano 550.000 mascherine usa e getta che, sotto l’hashtag dei social media #InItTogether, hanno portato il numero totale di maschere donate a oltre un milione di unità, un’impresa impressionante data la produzione iniziata meno di tre settimane fa.

Annunciato inizialmente il 23 marzo, FCA ha dichiarato che sperava di produrre più di un milione di unità al mese e di donarle a agenti di polizia, tecnici medici di emergenza, vigili del fuoco, personale ospedaliero e cliniche sanitarie negli Stati Uniti, in Canada e in Messico. Secondo il CEO di FCA Mike Manley, proteggere i primi soccorritori e gli operatori sanitari non è mai stato così importante, motivo per cui FCA avrebbe lavorato attraverso le autorità nazionali, regionali e cittadine per garantire che le maschere fossero dirette alle persone e alle strutture più bisognose.

“Oltre al supporto che stiamo offrendo per aumentare la produzione di ventilatori, abbiamo sondato i nostri contatti in tutto il settore sanitario ed era molto chiaro che c’è un bisogno urgente e critico di mascherine per il viso”, ha detto. “Abbiamo messo a punto le risorse del gruppo FCA per concentrarci immediatamente sull’installazione della capacità di produzione per la realizzazione di maschere e il supporto di coloro che hanno maggiormente bisogno in prima linea in questa pandemia.”

Il progetto è il primo programma globale poliedrico sviluppato dal colosso automobilistico che, come molti altri marchi, sta sfruttando il proprio know-how di produzione, catena di fornitura e ingegneria nella lotta contro il coronavirus. Dall’altra parte del mondo in Italia, i recenti colloqui con lo specialista di apparecchiature elettromedicali Siare Engineering International Group si sono dimostrati fruttuosi con entrambe le società che hanno firmato la linea tratteggiata per entrare in una partnership che vedrà FCA aiutare a produrre “elettrovalvole”, il cuore figurativo del potere ventilatori.

Un team di specialisti FCA ha analizzato il flusso di approvvigionamento e il processo di assemblaggio delle elettrovalvole e come implementarle nella struttura del gruppo a Cento. Il team ha anche lavorato a soluzioni su come aumentare al meglio il tasso di produzione di Siare presso le sue strutture a Bologna, dove si prevedeva un aumento della scorsa settimana. Con la fornitura aggiuntiva di elettrovalvole prodotte da FCA, Siare ha stimato che sarebbe in grado di ridurre il tempo totale di produzione per i suoi ventilatori del 30-50%.

“La pandemia di COVID-19 ha portato una maggiore urgenza e necessità di questa attrezzatura, in particolare in Italia, che è uno dei principali epicentri della crisi in Europa”, ha detto un portavoce di FCA. Di ritorno sul territorio americano, la consociata nordamericana si è impegnata a fornire più di un milione di pasti ai bambini in età scolare nelle comunità che circondano i suoi principali impianti di produzione in Illinois, Indiana, Michigan e Ohio attraverso enti di beneficenza locali e organizzazioni senza scopo di lucro.

FCA afferma che il programma alla fine sarà esteso a livello nazionale e oltre in Canada e Messico, con Manley che afferma che “non c’è mai stato un momento più importante per aiutare i bambini e le loro famiglie con bisogni vitali nelle nostre comunità che durante questo periodo di grande incertezza”. Attingendo all’esperienza e agli insegnamenti tratti dalle loro controparti italiane che hanno aiutato con l’impresa Siare, secondo quanto riferito FCA North America sta anche discutendo con i produttori locali (statunitensi) di forniture mediche per vedere come può prestare tutta la sua produzione, catena di fornitura e / o esperienza ingegneristica.

Inoltre il colosso automobilistico italo americano ha optato per sfruttare il potere dei social media contro la diffusione del coronavirus, lanciando non una ma due campagne di social media progettate per incoraggiare le persone a rimanere il più possibile a casa. Il Venerdì Santo, è stato annunciato che ognuno dei principali marchi del gruppo FCA avrebbe lanciato i propri hashtag con il marchio individuale sotto il tag #StayAtHome.

Alfa Romeo farà una campagna con #MorePowerfulInPark, Chrysler con #PacificaCampOut, Dodge con #TheMuscleBehindUs, Fiat con #WeAreItaly, Jeep con #StayOffTheRoad e Ram Trucks con #WorkFORHome. I suddetti marchi del Gruppo vantano oltre 47,6 milioni di Mi piace combinati sulle loro pagine Facebook globali, oltre ai quasi 54.000 follower della pagina globale FCA, con tutti per pubblicare post video e statici nelle prossime settimane incoraggiando le persone a rimanere a casa e fuori strada ( isolamento sociale autoimposto di base).

Olivier Francois, Chief Marketing Officer di FCA, ha dichiarato che l’obiettivo è “inviare messaggi di speranza, solidarietà e ottimismo” a tutti “facendo la propria parte per combattere la diffusione del virus”. Per tutti coloro che sono ispirati a stare a casa / fuori dalle strade, la serie di spettacoli per soggiorno #MusicMonday è stata lanciata ieri (13 aprile) con X Ambassadors, Dermot Kennedy e Ari Lennox.

Come suggerisce il nome, la serie è una raccolta di spettacoli digitali – durata di 30 minuti – trasmessi in streaming sulle pagine Facebook del Gruppo FCA ogni lunedì sera di aprile. Il pubblico ha la possibilità di partecipare a una sessione interattiva di domande e risposte al termine di ogni performance acustica con la serie stessa che è “un modo per supportare i fan che stanno a casa, mantenendo se stessi, i loro cari e le loro comunità al sicuro” secondo Fiat Chrysler.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento