in

Back on Track: Ferrari lancia un progetto per tutelare la salute dei suoi dipendenti

Il nuovo progetto di Maranello permetterà di gestire la diffusione del coronavirus

Ferrari 275 GTB 6C 1965 vendita

Ferrari ha annunciato nelle scorse ore il nuovo progetto Back on Track (Torna in Pista) creato con la collaborazione di un gruppo di esperti e biologi e con il patrocinato della regione Emilia-Romagna. Questo nuovo progetto ha l’obiettivo di mettere in sicurezza l’ambiente di lavoro una volta che l’unità produttiva verrà riavviata, in merito alla diffusione del coronavirus.

Back on Track è strutturato in diverse fasi. La prima prevede la riapertura delle sedi di Maranello e Modena secondo le tempistiche e le modalità indicate dalle autorità nazionali che prevede innanzitutto l’attuazione del Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro del 14 marzo 2020.

Ferrari 599 GTO 2011 asta
Ferrari, verrà messa a disposizione un’app per i collaboratori per ricevere supporto medico-sanitario

Back on Track: Ferrari lancia un nuovo progetto per salvaguardare la salute dei suoi lavoratori

La seconda fase prevista in Back on Track di Ferrari è uno screening dei collaboratori che verranno sottoposti volontariamente ad esami del sangue per verificare il loro stato di salute. Successivamente, questo servizio verrà esteso ai familiari che convivono assieme ai collaboratori (se interessati) e al personale dei fornitori presente in azienda.

L’ultima fase del progetto del cavallino rampante offre la possibilità a ciascun collaboratore di sfruttare un’applicazione per ricevere supporto medico-sanitario in caso di bisogno. Il mantenimento dello stato di salute delle persone che partecipano al progetto sarà supportato dal tracciamento dei contatti dei singoli soggetti sfruttando la stessa app, ovviamente rispettando la privacy.

In caso di positività al COVID-19, sarà possibile sfruttare l’applicazione per rintracciare tutti i contatti. Inoltre, Ferrari metterà a disposizione un servizio di assistenza sanitaria e psicologica al suo personale reperibile sia telefonicamente che attraverso una visita in domicilio.

Nel caso in cui un soggetto risultasse positivo al coronavirus, verrà messa a disposizione una copertura assicurativa dedicata, un alloggio in cui auto-isolarsi con tanto di assistenza medica e infermieristica a domicilio e del materiale sanitario necessario per affrontare al meglio la quarantena. Al termine del progetto Back on Track, Ferrari condividerà i risultati con la regione Emilia-Romagna.

Hai le notifiche bloccate!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento