in

Autostrade per l’Italia: smentito il passaggio ad Allianz

Il Governo italiano conferma che la rete autostradale resterà sotto la gestione della famiglia Benetton

Autostrade per l'Italia

Un paio di giorni fa, La Stampa ha riportato che la holding Atlantia, gestita dalla famiglia Benetton, avrebbe deciso di ridurre la sua quota azionaria in Autostrade per l’Italia, passando dall’88% al 49%.

Le azioni cedute verrebbero acquistate dalla società tedesca Allianz che oggi detiene solo il 6,94%, oltre al 5% che oggi appartiene alla cinese Silk Road Fund. In questo modo, la compagnia assicurativa diventerebbe il principale azionista di Autostrade per l’Italia con una percentuale del 51%.

Autostrade per l'Italia
Autostrade per l’Italia, MIT e MISE smentiscono il passaggio alla tedesca Allianz

Autostrade per l’Italia: la rete autostradale continuerà ad essere gestita dai Benetton

Sempre in base a quanto riportato da La Stampa, l’accordo includerebbe anche un piano di manutenzione straordinaria, il completamento dei lavori dell’autostrada Livorno-Pisa-Firenze, un ampliamento del piano di investimenti per l’intera rete autostradale e il mantenimento dei prezzi attuali del pedaggio autostradale per i prossimi due/tre anni.

Fortunatamente, tutte queste informazioni riportate dal noto sito Web sono state smentite nelle scorse ore dai Ministeri delle Infrastrutture e dei Trasporti (MIT) e dello Sviluppo Economico (MISE). Ciò significa che Autostrade per l’Italia, che ha in concessione circa 3000 km di autostrade dallo Stato, rimarrà di Atlantia. Per ulteriori conferme dovremo attendere i prossimi giorni.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento