in

Ferrari: il rinvio delle nuove regole di Formula 1 uno svantaggio per il cavallino rampante

Ferrari subirà uno svantaggio dal rinvio delle nuove regole in Formula 1 al 2022, ma si è trattato di una necessità

Ferrari Formula 1
Ferrari Formula 1

Sulla scia della pandemia di coronavirus che ha stravolto il programma della F1, i capi dello sport si sono mossi per apportare cambiamenti drastici nelle ultime settimane. A seguito delle discussioni tra i team, l’organo di governo della FIA e la F1, è stato concordato che l’attuale generazione di auto verrà utilizzata anche per il prossimo anno, con il rinnovo delle regole principali rimandato al 2022. Questa decisione renderà la vita della Ferrari più difficile, perché accetta che la sua auto attuale che non è così competitiva come vorrebbe contro Mercedes e Red Bull continui a correre per un altro anno.

Ma il caposquadra Mattia Binotto ha chiarito che era più importante sostenere gli sforzi della Ferrari per cercare di salvare i team più piccoli piuttosto che concentrarsi sulle proprie possibilità. Parlando con Sky Italia del suo supporto al piano, Binotto ha dichiarato: “Considerando l’attuale baseline e il feedback dei test, non pensiamo di avere un vantaggio con questa scelta. Non è stata una decisione facile, ma doveva essere presa. È un momento speciale ed è stato importante dare un segnale responsabile per il futuro”.

“I regolamenti per il 2021 rimangono gli stessi del 2020, ma ci sarà ancora spazio per lo sviluppo aerodinamico”, ha spiegato. “Dobbiamo ancora definirlo in dettaglio. Ne stiamo discutendo con tutti i rappresentanti delle squadre e con la FIA, per capire cosa sarà congelato e cosa sarà aperto allo sviluppo,” ha concluso il numero uno della Ferrari.

Ti potrebbe interessare: Ferrari avrebbe fatto di proposito un’offerta bassa a Vettel per farsela rifiutare

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento