in

FCA India sospende la produzione nello stabilimento di Ranjangaon

FCA India ha annunciato che la casa automobilistica sospenderà temporaneamente la produzione nella sua struttura di Ranjangaon

Fiat Chrysler USA Sede Insegna
Fiat Chrysler USA

FCA India ha annunciato che la casa automobilistica sospenderà temporaneamente la produzione nella sua struttura di Ranjangaon vicino a Pune, a causa dell’epidemia di Coronavirus. L’impianto di produzione della società rimarrà chiuso fino al 31 marzo 2020, poiché la città di Pune e Maharashtra hanno visto un picco nel numero di casi COVID-19. FCA India effettuerà un intenso processo di pulizia e sanificazione, inclusa la fumigazione durante questo periodo, al fine di proteggere i dipendenti. Inoltre, l’azienda ha introdotto controlli termici e autobus extra per i suoi dipendenti per garantire il distanziamento sociale.

FCA India ha anche affermato che la compagnia sarà composta da un numero limitato di dipendenti, che saranno impegnati in servizi di emergenza. Non ci saranno riduzioni di personale degli impianti durante la chiusura e tutto il personale sarà pagato durante questo periodo. FCA India diventa la seconda società ad annunciare un completo arresto nel suo stabilimento dopo Hero MotoCorp. Nel frattempo, altre case automobilistiche tra cui Tata Motors, Mahindra, Bajaj Auto, Skoda-Volkswagen, Force Motors, tra gli altri, hanno anche ridotto le operazioni nelle rispettive strutture a Pune e dintorni. Potremmo sentire di più chiusure di fabbriche nelle prossime due settimane se il coronavirus non è contenuto.

Il coronavirus è stato dichiarato pandemia dall’OMS all’inizio di questo mese con oltre 300 mila persone colpite in tutto il mondo. Di recente si è registrato un notevole aumento del numero di casi in India, con ben 332 casi confermati al momento della stesura di questo rapporto. Il paese ha anche assistito a cinque morti questo mese, a causa del virus. Per contenere la situazione, il governo del Maharashtra ha annunciato un blocco parziale nelle città di Mumbai, Pune, Nagpur e Pimpri-Chinchwad fino al 31 marzo 2020. Il governo centrale ha chiesto ai cittadini di seguire il coprifuoco di Janata (coprifuoco pubblico) il 22 marzo per un giorno per ridurre ulteriormente la diffusione del coronavirus e mantenere l’allontanamento sociale.

Ti potrebbe interessare: Fiat Chrysler India chiede ai dipendenti di lavorare da casa durante l’epidemia

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento