in

Decreto Cura Italia: le scadenze di patenti e revisioni vengono rinviate

Il Goverto italiano mette a disposizione 25 miliardi di euro per far risollevare l’economia

Da oggi è disponibile in Gazzetta Ufficiale il nuovo Decreto Cura Italia che ha l’obiettivo di sostenere l’economia italiana con 25 miliardi di euro tramite dei finanziamenti che hanno un valore complessivo di 350 miliardi di euro.

All’interno di questo nuovo decreto ci sono un paio di novità che riguardano anche gli automobilisti. La prima è che è stata rinviata la scadenza delle revisioni per tutte le auto che avrebbero dovuto effettuarla entro il 31 luglio 2020.

Patente
La scadenza delle patenti è stata posticipata fino al 31 agosto

Decreto Cura Italia: il nuovo decreto include alcune novità per gli automobilisti

In particolare, tutti i veicoli in questione avranno la possibilità di circolare sulle strade fino al 31 ottobre. Dopodiché, bisognerà procedere per forza con la revisione a partire dal 1° agosto. Il rinvio è valido anche per i veicoli che devono essere sottoposti a verifica in seguito a dei cambiamenti avvenuti alle caratteristiche tecniche.

La seconda novità prevista nel Decreto Cura Italia riguarda la scadenza delle patenti che sarà posticipata. Nello specifico, tutte le patenti con scadenza dopo il giorno dell’entrata in vigore del decreto (quindi 17 marzo) saranno prorogate automaticamente al 31 agosto.

Tali misure sono state adottate per scongiurare gli assembramenti presso i centri di revisione e le motorizzazioni al termine delle misure restrittive fissate dal Governo italiano per affrontare al meglio il coronavirus. Dunque, le persone avranno tutto il tempo per effettuare la revisione alla propria vettura e rinnovare la patente.