in

Renault cerca di capire l’accordo tra la FIA e la Ferrari

Il numero uno della Renault, Cyril Abiteboul, chiede ulteriori informazioni sull’accordo Ferrari – FIA

FIA
FIA

Il numero uno della Renault, Cyril Abiteboul, chiede ulteriori informazioni sull’accordo Ferrari – FIA. La sua squadra è stata una delle sette a protestare contro i risultati di un’indagine sull’unità di potenza della squadra italiana. Frustrato dall’accordo concluso tra Ferrari e FIA, Abiteboul afferma di condividere l’obiettivo della FIA di non lasciare che la questione offuschi la reputazione di questo sport. “Non credo che vogliamo che questo diventi una questione legale”, ha detto Abiteboul ad Autocar . “Quello che vorremmo è arrivare in un luogo in cui sia la FIA che la F1, facciano luce su questa storia per lasciarci alle spalle la questione. Vogliamo lasciarci alle spalle la questione, ma abbiamo bisogno di un po’ di sicurezza prima di farlo.”

“Abbiamo fatto una dichiarazione e la FIA ha risposto, il che conferma il fatto che non era chiaro, perché altrimenti non avrebbe fatto un simile accordo. Quindi qual è la prossima mossa? Discuteremo con le altre sei squadre perché al momento non hanno risposto realmente a ciò che chiediamo “. Abiteboul ritiene che il primo passo per risolvere la disputa tra le sette squadre coinvolte nella protesta – Renault, Mercedes, McLaren, Red Bull, AlphaTauri, Racing Point e Williams – e la FIA e la Ferrari, sia capire come è stata presa la decisione che ha portato all’accordo segreto.

“Chiaramente, la dichiarazione di venerdì scorso è stata una sorpresa e l’importante per noi è cercare di capire il procedimento che ha portato ad essa. Inoltre, mentre ci lamentiamo dell’accordo tra la FIA e la Ferrari, non necessariamente per cambiarlo, vorremmo capire se è qualcosa che sarebbe disponibile per tutti. Inoltre, poiché si riferisce ad alcune misure extra che vengono prese per sorvegliare ciò che sta accadendo nelle squadre, vorremmo assicurarci di essere conformi. I regolamenti e l’accesso ad essi dovrebbero essere gli stessi per tutti i partecipanti,” ha concluso il numero uno della Renault.

Ti potrebbe interessare: Ecclestone: ‘Le squadre devono fare causa alla FIA per l’accordo con la Ferrari’