in

Lancia 037 Stradale del 1981 verrà proposta all’asta ad Essen

Questo bellissimo esemplare ha percorso meno di 20.000 km

Lancia 037 Stradale 1981 asta

La Rally 037 è un’auto prodotta da Lancia dal 1972 al 1983 per poter partecipare al campionato mondiale di rally. Il responsabile del progetto fu l’ingegnere Sergio Limone mentre l’annuncio della nascita del nuovo modello venne fatto nell’81 da Cesare Fiorio, allora direttore sportivo di Fiat.

Il progetto venne realizzato grazie alla collaborazione di Lancia, Pininfarina, Dallara e Abarth. Il brand torinese portò sul mercato anche una versione stradale chiamata Lancia 037 Stradale.

Lancia 037 Stradale 1981 asta
Lancia 037 Stradale interni

Lancia 037 Stradale: RM Sotheby’s metterà in vendita un bellissimo esemplare del 1981

Il 14° dei 207 esemplari costruiti verrà proposto all’asta da RM Sotheby’s il 26-27 marzo 2020 ad Essen. Il telaio n°ZLA151AR000000014 attualmente mostra meno di 20.000 km sul contachilometri e inoltre recentemente ha ricevuto alcuni restauri meccanici, compresa la ricostruzione completa del motore e l’installazione di nuovi serbatoi del carburante. Di originale, invece, troviamo la vernice e gli interni.

Sotto il cofano della 037 Stradale troviamo un motore a quattro cilindri in linea da 2 litri sovralimentato grazie a un compressore volumetrico volumex, che sviluppa 205 CV di potenza.

Lancia 037 Stradale 1981 asta
Lancia 037 Stradale motore

Tale abbinamento permise alla vettura di superare i 220 km/h di velocità massima e di scattare da 0 a 100 km/h in meno di 7 secondi. Accanto al propulsore venne installato un cambio ZF a 5 marce. La carrozzeria progettata da Pininfarina era composta da kevlar e fibra di vetro per mantenere un peso ridotto e garantire una lunga durata.

Un differenziale posteriore autobloccante e dei cerchi in lega Speedline da 16″ montati su pneumatici Pirelli completano il look. Purtroppo la storia della Lancia 037 Stradale attesa all’asta è sconosciuta ma possiamo dirvi che a metà degli anni ‘90 è appartenuta a uno svizzero. In seguito al restauro iniziale, costato 30.000 euro, l’auto è stata testata per 200 km per perfezionare ogni parte meccanica.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento