in

Fondazione FCA dona 50.000 dollari al Michigan College Access Network

Tale sovvenzione permetterà ai cittadini del Michigan con meno possibilità di conseguire gli studi

Il Michigan College Access Network (MCAN) ha ricevuto una sovvenzione di 50.000 dollari dalla Fondazione FCA. Tale somma permetterà di migliorare i programmi e le attività volti ad aiutare i cittadini del Michigan, in particolare gli studenti con un basso reddito, gli studenti universitari e quelli di colore a perseguire il college e i titoli di studio post-secondari.

La sovvenzione, la seconda effettuata dalla divisione benefica di Fiat Chrysler Automobiles (l’altra è stata fatta al Jackson Street Commons sempre per 50.000 dollari), contribuirà anche a favorire la crescita della cultura, in particolare nel sud-est del Michigan.

FCA logo
Fondazione FCA, la divisione benefica di Fiat Chrysler Automobiles supporta il MCAN

Fondazione FCA: 50.000 dollari per il Michigan College Access Network

Ryan Fewins-Bliss, direttore del Michigan College Access Network, ha dichiarato: “Questo continuo investimento migliorerà la nostra capacità di aumentare i diplomi post-secondari nel sud-est del Michigan. Apprezziamo che gli interessi della Fondazione FCA siano in linea con il nostro lavoro. Comprendono chiaramente la necessità di sviluppare talenti attraverso l’istruzione“.

Christine Estereicher, Global Chief Operating Officer di Fondazione FCA, invece ha affermato: “La ricerca ci dice che l’istruzione, in particolare quella post-secondaria, può avere un profondo effetto sulle future generazioni. Siamo lieti di supportare MCAN nei suoi sforzi per garantire che gli studenti e le loro famiglie abbiano accesso alle conoscenze, agli strumenti e al supporto per rendere possibile il completamento del college e del diploma post-secondario“.

Questo finanziamento e questi sforzi attuati dalla Fondazione FCA di Fiat Chrysler Automobiles permetteranno a MCAN a raggiungere il suo obiettivo “Sixty by 30” il quale prevede che il 60% dei residenti del Michigan abbia un diploma post-secondario entro il 2030.