in

Ferrari: svelati i risultati del 2019, ricavi record e più di 10 mila unità consegnate

La casa di Maranello ha anche rivisto verso l’alto i target del 2020

Ferrari ha appena annunciato i risultati finanziari dell’ultimo trimestre dello scorso anno (ottobre – dicembre) e dell’intero 2019 confermando di aver raggiunto numeri da record. La casa di Maranello ha registrato un incremento di quasi 1.000 unità consegnate su base annua passando dalle 9.251 unità del 2018 alle 10.131 unità del 2019. Ferrari, come annunciato nei mesi scorsi, ha superato il muro delle 10 mila unità all’anno, un target che con l’espansione della gamma verrà superato anche in futuro. Per la casa di Maranello si registra una crescita percentuale del +9.5%.

A trainare le vendite di Ferrari nel corso del 2019 sono stati i modelli a 8 cilindri che fanno registrare un incremento delle consegne pari al +11.2%. Dati positivi, anche se in misura minore, vengono registrati dai modelli a 12 cilindri che registrano una crescita su base annua del +4.6%. A dare un contributo determinate alla crescita delle vendite nel 2019 sono state la Portofino e la 812 Superfast oltre alle prime consegne della F8 Tributo e delle Monza SP1 e SP2. In calo, invece, le vendite della famiglia 488, giunta alla fine del suo ciclo vitale.

Ferrari F8 Tributo configuratore online

A trascinare le vendite di Ferrari è, come sempre, l’area EMEA che registra consegne per 4,895 unità con un miglioramento del 16% rispetto ai dati dello scorso anno. In calo (-3%) le consegne nelle Americhe che si fermano a 2.900 unità mentre c’è da segnalare la forte crescita registrata nell’area Cina Continentale, Honkìg Kong e Taiwan con 836 unità consegnate ed un miglioramento del +20% rispetto all’anno precedente. Nel resto dell’area APAC, invece, le consegne si fermano a 1.500 unità con un miglioramento del 13%.

Per Ferrari, il 2019 si è chiuso con ricavi netti pari a 3,7 miliardi di Euro con una crescita del 10% (+8.2% a cambi costanti) rispetto ai dati raccolti nel corso del 2018. La divisione “Automobili e parti di ricambio” registra ricavi per 2,9 miliardi di Euro con una crescita del +15% rispetto all’anno precedente. Da segnalare il calo della divisione “Motori” che si ferma a 198 milioni di Euro di ricavi con un calo del -30% rispetto al 2018. A pesare sul calo della divisione motori è la forte diminuzione delle consegne a Maserati che, ricordiamo, nei prossimi anni non si rifornirà più da Ferrari per i suoi motori. Dati positivi, invece, arrivano per le sponsorizzazioni e i proventi commerciali relativi al marchio con 538 miloni di ricavi (+6%).

In crescita anche l’utile netto adjusted che risulta pari a 699 milioni di Euro con un miglioramento del +8% rispetto ai dati dell’anno precedente. La tabella qui di seguito riassume i dati dell’ultima trimestrale del 2019 e i dati complessivi del 2019 per la casa di Maranello.

Guidance 2020: target rivisti al rialzo

Oltre ai risultati finanziari del 2019, Ferrari ha diffuso anche i nuovi target per il 2020, aggiornando verso l’alto gli obiettivi previsti dal piano industriale. Per quest’anno, infatti, la casa di Maranello si aspetta di registrare ricavi netti per 4.1 miliardi di Euro (in precedenza l’obiettivo era di 3.8 miliardi di Euro) con un Adjusted EBITDA di 1,43 miliardi di Euro e un Adjusted EBIT a 0,95-1,0 miliardi di Euro. L’utile diluito adjusted per azione passerà da 3,40 Euro a 3,90-3,95 Euro. Confermati i target per il free cash flow industriale (previsto superiore a 0,4 miliardi).

 Un 2019 di successi ed eventi da ricordare per Ferrari

La casa di Maranello ha chiuso, quindi, un 2019 davvero da ricordare. I risultati finanziari annunciati oggi certificano come l’anno appena concluso sia stato davvero incredibile per Ferrari. La casa italiana ha svelato ben cinque nuovi modelli a partire dalla Ferrari F8 Tributo presentata in pubblico, in anteprima, al Salone dell’auto di Ginevra nel corso del mese di marzo.

Successivamente c’è stato il debutto della nuova Ferrari SF90 Stradale, la prima vettura ibrida PHEV di serie della casa di Maranello che ha conquistato le attenzioni degli appassionati grazie al suo sistema ibrido da ben 1000 CV di potenza massima. A settembre sono state svelate le nuove Ferrari 812 GTS e Ferrari F8 Spider mentre nel corso del mese di novembre c’è stato il debutto della Ferrari Roma.

Per il 2020, la casa di Maranello, come confermato già nei mesi scorsi, ha in programma una riduzione del numero di lanci di nuovi modelli. In arrivo nei prossimi anni ci sono nuovi modelli ibridi (meno estremi rispetto alla SF90 Stradale) e il SUV Purosangue. Continuate a seguirci per tutti gli aggiornamenti.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento