in

Ferrari 340 America: un esclusivo esemplare del 1951 verrà proposto all’asta

La one-off con carrozzeria Vignale è appartenuta a Johnny Ysmael e William Doheny

Ferrari 340 America Coupé Vignale 1951 asta

In collaborazione con la carrozzeria Touring di Milano, Ferrari produsse dal 1950 al 1952 la Ferrari 340 America. Con questa particolare barchetta, Maranello intendeva catturare l’attenzione degli appassionati di motori presenti oltre oceano. Nel 1951, infatti, il mercato americano diventava ogni anno più interessante e questo venne subito intuito da Enzo Ferrari.

Derivata dalla 340 F1, la vettura venne presentata esattamente il 5 ottobre del ‘51 in occasione del Salone di Parigi in colorazione nera e con interni in verde scuro. In Italia, invece, la presentazione ufficiale avvenne l’anno successivo durante il Salone di Torino dove partecipò anche Aurelio Lampredi che si occupò di costruire il potente motore da 4 litri.

Ferrari 340 America Coupé Vignale 1951 asta
Ferrari 340 America Coupé Vignale motore

Ferrari 340 America: Bonhams proporrà in vendita un’esclusiva one-off della barchetta

Il propulsore riusciva a sviluppare una potenza di 220 CV a 6000 giri/min con una potenza specifica di 53,6 CV/litro. Accanto al propulsore troviamo la trazione posteriore e un cambio a 5 rapporti. Secondo i dati forniti dal cavallino rampante, la Ferrari 340 America era in grado di raggiungere una velocità massima di 240 km/h.

Detto ciò, durante un’asta che si terrà a Carmel fra qualche mese, Bonhams metterà in vendita il numero di telaio 0132A appartenuto a Johnny Ysmael e William Doheny. La stessa coupé speciale è stata venduta durante un’asta lo scorso anno a ben 3.635.000 dollari.

Ferrari 340 America Coupé Vignale 1951 asta
Ferrari 340 America Coupé Vignale interni

Abbiamo di fronte un esemplare straordinariamente unico e da collezione, appartenente alla storia della casa automobilistica italiana. A bordo troviamo il motore originale e la carrozzeria Vignale ed è idoneo per gli eventi automobilistici più importanti del mondo.

Secondo quanto affermato da Bonhams, si tratta di una Ferrari davvero unica appartenuta alla stessa famiglia per oltre 50 anni. La 340 America del ‘51 iniziò la sua vita durante l’estate di quell’anno e, come documentato dai vari fogli, il telaio ricevette tutti i migliori componenti disponibili allora.

Ferrari 340 America Coupé Vignale 1951 asta

Solo cinque di questi telai Tipo 340A furono realizzati per ricevere la carrozzeria Coupé Vignale. Inoltre, quest’auto propone diverse caratteristiche uniche. La Carrozzeria Vignale costruì a mano la 0132A nell’autunno del 1951 con alcune caratteristiche su misura come le luci posteriori incassate nei parafanghi, gli esclusivi paraurti anteriore e posteriore e le due prese d’aria posizionate sul cofano.

Oltre a questo, la Ferrari 340 America dispone di varie finiture cromate e un esclusivo portasigarette sovradimensionato posto sopra il cruscotto. La Coupé Speciale è originariamente rifinita con una vernice esterna bicolore. Il telaio n°0132A ricevette il collaudo in fabbrica nel novembre del ‘51 e venne consegnato nel ‘52 all’agenzia ufficiale di Ferrari presente a Roma.

Ferrari 340 America Coupé Vignale 1951 asta

Nel febbraio dello stesso anno, questa speciale one-off venne acquistata dal playboy milionario Johnny Ysmael per 25.000 dollari, una somma che al tempo era piuttosto alta.

Nel ‘53, Ysmael vendette il veicolo a un’altra importante persona: William Doheny. Quest’ultimo avrebbe mantenuto l’auto su strada fino agli anni ‘60. Poco dopo è stato avviato un restauro che purtroppo però non è stato completato. La Ferrari 340 America, infine, è accompagnata da una serie di foto in bianco e nero che dimostrano tutta la sua storia.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI