in

Sostenibilità: la Formula 1 firma il Climate Action Framework

Con la firma congiunta assieme alla FIA la Formula 1 diventa ancora più sostenibile

Formula 1

È chiaro ormai che la Formula 1 sarà sempre più verde. Ora sia la FIA che la Formula 1 hanno annunciato di aver firmato il Climate Action Framework proposto dalle Nazioni Unite per lo Sport. L’annuncio si aggiunge alla precedente volontà della stessa Formula 1 che fissava al 2030 l’anno limite per raggiungere le zero emissioni. Ecco invece di seguito quali sono i principi, ben cinque, che chi ha firmato il Climate Action Framework dovrà rispettare:

  • Promuovere il rispetto e il sostegno dell’ambiente
  • Ridurre l’impatto ambientale e il conseguente inquinamento del clima
  • Educare al rispetto dell’ambiente
  • Promuovere il consumo consapevole, sensibile oltre che responsabile
  • Sostenere iniziative rivolte al clima tramite attività di comunicazione

C’è di mezzo il buon esempio per Carey

Il capo di Liberty Media, Chase Carey, ci ha tenuto a precisare che già lo scorso anno la Formula 1 aveva lanciato una vera e propria rivoluzione in merito al futuro delle emissioni della categoria. Poi ha aggiunto: “Sappiamo che siamo chiamati a dare il buon esempio visto che siamo una disciplina seguita e apprezzata in ogni parte del mondo. Siamo davvero onorati di entrare a fare parte dell’UN. Con loro e con la FIA, oltre che con tutti i team, lavoreremo per realizzare una Formula 1 sempre più sostenibile”.

Anche Jean Todt, presidente della FIA, ha voluto esprimere la sua soddisfazione per la firma congiunta. “La FIA raggruppa oltre 244 membri in 140 Paesi diversi. Siamo la punta del motorsport e non possiamo che aumentare il nostro impegno per salvaguardare l’ambiente. La firma del Climate Action Framework dell’UN rafforza l’idea di sport che abbiamo, quella che la FIA ha ormai intrapreso da qualche anno. La Formula 1 con l’utilizzo delle power unit ha iniziato già un vero e proprio percorso verso la sostenibilità. Ma ora è chiamata a formalizzare ulteriori tappe per permettere al motorsport di caratterizzarsi sempre di più per la sua energia pulita”.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento