in

FCA sarà protagonista del Salone dell’auto di Ginevra 2020, assente il gruppo PSA

Attesa per il debutto della Fiat 500 Elettrica. Il gruppo francese conferma che non sarà a Ginevra

Tra poco più di un mese, a partire dal prossimo 3 marzo, si svolgerà l‘edizione 2020 del Salone dell’auto di Ginevra, l’evento fieristico di riferimento per il mondo delle quattro ruote europeo. Così come avvenuto lo scorso anno, FCA punta ad essere protagonista assoluta della fiera con diverse novità in arrivo che, a differenza dell’edizione 2019, sono destinate a debuttare sul mercato nel giro di pochi mesi.

A sorpresa, stando ad un report di queste ore di AutoPlus.fr, al Salone di Ginevra non ci sarà PSA. Il gruppo che sta lavorando alla fusione con FCA (ci vorranno ancora diversi mesi per la definizione della nuova società che nascerà dall’unione con FCA) potrebbe aver scelto una strategia differente dopo aver giocato un ruolo da protagonista alla fiera di Ginevra lo scorso anno, con il debutto della nuova Peugeot 208.

Le novità di FCA per il Salone di Ginevra

Di solito, FCA annuncia nel corso del mese di febbraio (verso la metà del mese) quelle che saranno le novità in arrivo al Salone dell’auto di Ginevra (negli ultimi anni abbiamo visto tante serie speciali e pochi nuovi modelli). Lo scorso anno, il gruppo si presentò alla fiera svizzera mostrando diverse novità che, ad oggi, non sono ancora arrivate sul mercato.

Stiamo parlando, naturalmente, dell’Alfa Romeo Tonale Concept, che dovrebbe debuttare nella sua variante di serie nel corso del 2021, e della Fiat Centoventi Concept, la piccola elettrica del marchio italiano che continua a girare i saloni dell’auto e le fiere (di recente è stata esposta al CES 2020) in attesa di capire se arriverà mai una versione di serie. Lo scorso anno, FCA mostrò anche i prototipi delle varianti plug-in hybrid di Compass e Renegade, i due modelli che debutteranno nel corso di questa primavera.

L’edizione 2020 del Salone dell’auto di Ginevra sarà, invece, caratterizzata dal debutto della nuova Fiat 500 Elettrica, la prima city car a zero emissioni del gruppo che verrà presentata in anteprima il prossimo 3 marzo. La nuova 500 Elettrica, sviluppata a partire da una nuova piattaforma, sarà prodotta a Mirafiori e dovrebbe debuttare sul mercato nel corso del secondo semestre del 2020 (si parla del 4 luglio come possibile avvio delle vendite, almeno per l’Italia).

Oltre alla nuova 500 Elettrica, in occasione della fiera di Ginevra dovrebbero esserci diverse novità come, ad esempio, le versioni MY 2020 di Giulia Quadrifoglio e Stelvio Quadrifoglio, le due super-sportive della casa italiana che affiancheranno, a breve, Giulia e Stelvio MY 2020, disponibili sul mercato italiano a partire proprio da questo mese di gennaio con il supporto di una campagna promozionale che vede protagonista Raikkonen e con ben tre week end di Porte Aperte in programma.

Staremo a vedere, inoltre, se FCA sceglierà il Salone di Ginevra per svelare la versione di serie dell’Alfa Romeo Tonale. Il nuovo C-SUV, presentato lo scorso anno in versione concept a Ginevra, dovrebbe in ogni caso arrivare sul mercato soltanto nel corso del 2021. Ulteriori aggiornamenti in tal senso arriveranno, di certo, nelle prossime settimane.

Tra le novità in arrivo potrebbe esserci anche la prima ibrida di Maserati. Nei mesi scorsi, infatti, la casa del Tridente confermò il lancio della sua prima vettura elettrificata, una variante della Maserati Ghibli, nel corso dei primi mesi del 2020. La fiera di Ginevra potrebbe essere il palcoscenico ideale per il debutto della prima ibrida del Tridente.

Tra le novità che FCA porterà al Salone di Ginevra ci saranno, di sicuro, le nuove ibride di Jeep. In vetrina, pronte al debutto in concessionaria, il marchio americano esporrà le versioni plug-in hybrid di Renegade e Compass che giocheranno un ruolo determinate nella crescita delle vendite di Jeep in Europa nel corso dei prossimi mesi. In arrivo ci sarebbe anche la Wrangler plug-in hybrid. Fiat dovrebbe presentare una nuova serie speciale della Fiat Panda (per celebrare i 40 anni del marchio Panda) e potrebbe svelare anche le versioni mild hybrid della 500X e della 500L.

Peugeot non ci sarà, in forse anche Citroen, DS e Opel 

In casa PSA si segue una strategia completamente differente da quella di FCA. Il marchio Peugeot ha, infatti, già confermato la sua assenza alla fiera di Ginevra e, come sottolinea Autoplus.fr, anche gli altri brand del gruppo francese (Citroen, DS e Opel) dovrebbero saltare l’appuntamento con la fiera svizzera.

La motivazione alla base di questa scelta sarebbe le poche novità in arrivo nei prossimi mesi. In vista della fusione con FCA (che darà il via ad una lunga serie di progetti inediti), il gruppo PSA starebbe conservando le principali novità dell’anno per il salone dell’auto “di casa”, ovvero l’edizione 2020 del Salone dell’auto di Parigi in programma ad ottobre e che quest’anno diventerà un “festival” allargandosi a tutta la città francese.

Per ora, quindi, non ci resta che attendere il prossimo 3 marzo quando FCA mostrerà in anteprima le novità che saranno presentate al Salone dell’auto di Ginevra 2020. La fiera svizzera sarà aperta al pubblico dal 5 al 15 marzo.