in

Le donne sono meno pericolose degli uomini al volante secondo uno studio

Le automobiliste sono coinvolte in incidenti meno gravi rispetto agli automobilisti

Donne auto incidenti

AutoPlus ha condotto un interessante studio, sulla base dell’ultima indagine fatta in Belgio dal Vias Institute, il quale rivela che le donne fanno meno incidenti degli uomini. Ciò significa che sono un migliore affare per le società assicurative. Inoltre, le stesse affermano che, quando capita un sinistro, le donne hanno spesso meno torto e quindi meriterebbero delle tariffe assicurative più vantaggiose.

L’analisi effettuata dal famoso magazine francese evidenzia che le femmine sono meno colpite dai maschi in caso di incidente, quindi riescono a guidare con maggiore attenzione. Esse rappresentano il 44% dei sinistri lievi, il 23% di quelli gravi e il 34% di chi subisce danni gravi. In parole povere, le automobiliste sono coinvolte in incidenti meno gravi rispetto agli automobilisti.

Donne auto incidenti
Le donne sono più apprezzate dalle società assicuratrici

AutoPlus: le donne provocano meno incidenti degli uomini

Lo stesso studio condotto da AutoPlus dimostra che gli incidenti in cui viene coinvolto un guidatore di sesso femminile hanno un tasso di mortalità inferiore rispetto a quelli di un maschio.

Secondo il Vias Institute, si verificano 10 decessi ogni 1000 lesioni corporali per gli incidenti dove viene coinvolta una donna rispetto ai 19 dei maschi. In linea generale, prendendo in considerazione pedone, passeggero e conducente, le donne rappresentano il 43% delle vittime dei sinistri stradali.

La percentuale passa addirittura al 37% se si prende in considerazione soltanto i conducenti femmine. Al contrario, il 62% dei passeggeri uccisi o feriti sono donne. Questo dimostra che gli uomini si mettono quasi sempre alla guida dell’auto quando ci sono più persone a bordo.

Prendendo in considerazione 100.000 abitanti, ci sono 1,4 volte più vittime di uomini rispetto alle donne nelle fasce di età 15-19 anni e 20-24 anni tra i giovani e 30-34 anni e 35-39 anni tra gli over 30.

Le donne vengono meno sanzionate anche per quanto riguarda le infrazioni e le condanne. 2 conducenti su 3 (circa), che ricevono una multa dopo aver commesso un’infrazione, sono maschi. 3 automobilisti maschi su 4 vengono condannati per reati stradali.

L’indagine condotta da AutoPlus dimostra pure che le donne abusano meno dell’alcol alla guida. In particolare, la probabilità che un uomo si metta alla guida dell’auto, dopo aver superato il limite previsto dalla legge, è 4 volte superiore rispetto alle donne. Questo viene confermato anche dalle statistiche riguardanti gli incidenti.