in

Fusione FCA-PSA: Chrysler continuerà ad esistere

Ecco cosa ne pensa Frank Rhodes, pronipote di Walter P. Chrysler

Chrysler Pacifica Red S Edition
Chrysler Pacifica Red S Edition

Visto che la fusione tra Fiat Chrysler Automobiles (FCA) e PSA è stata ultimata correttamente, molte persone si chiedono come si chiamerà ufficialmente la nuova società. Secondo un articolo pubblicato dal Wall Street Journal (WSJ), entrambe le aziende hanno escluso l’utilizzo di uno dei nomi esistenti per il nuovo gruppo.

Se ciò si rivelerà vero, allora il nome Chrysler verrà eliminato dalla denominazione, così come quello di Fiat. Questo però non significa che il marchio automobilistico americano cesserà di esistere. Al contrario, il brand sta ricevendo una revisione dei suoi piani per il futuro.

Chrysler Voyager
Chrysler Voyager

Chrysler: la fusione tra FCA e PSA manterrà in vita il marchio americano

Attualmente, la gamma di Chrysler è composta dai minivan Pacifica, Pacifica Hybrid e Voyager e dalla berlina 300 che però verrà tolta dalla line-up in futuro. Per avere maggiori informazioni in merito, Mopar Insiders ha deciso di contattare il pronipote di Walter P. Chrysler Frank Rhodes per sapere cosa ne pensava sull’assenza del nome del suo bisnonno dalla casa automobilistica.

Egli ha dichiarato: “È passato molto tempo. Detto questo, dobbiamo preservare il marchio e almeno per ora sembra sicuro. Carlos Tavares, CEO di PSA, ha dichiarato che manterrà tutti i brand. Chrysler dovrebbe espandersi e seguire Lincoln. Ho pensato a un nome per la nuova azienda, PFC Corporation, poiché penso che nessuno dei nomi esistenti verrà utilizzato. Forse per questioni di equità e per far sembrare che nessuno è il migliore“.

Chrysler 300 SRT Pacer
Chrysler 300 SRT Pacer

La fusione con il gruppo PSA permetterà ad entrambe le società di trarre enormi vantaggi e siamo abbastanza certi che il marchio Chrysler non verrà eliminato. Secondo alcune fonti del settore, entrambe le aziende continueranno ad operare come fatto fino adesso.

Alcune sezioni lavoreranno a stretto contatto come quelle finanziaria, ingegneria e propulsori mentre tutto il resto dovrebbe rimanere invariato. Alcune piattaforme non molto popolari saranno eliminate dalla gamma mentre altre (come ad esempio Giorgio usata per costruire Giulia e Stelvio) verranno condivise.

In base a quanto riportato dagli ultimi piani, Chrysler si prepara a lanciare una versione aggiornata della Pacifica entro la fine di quest’anno come model year 2021, oltre ad almeno altre due nuove vetture.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento