Alfa Romeo Stelvio: i sindacati fiduciosi sul rilancio di Cassino

Con la presentazione di Alfa Romeo Stelvio al Los Angeles Auto show si apre un’altra pagina importante nella storia della celebre casa automobilistica italiana ed in particolare dello stabilimento Fiat Chrysler Automobiles di Piedimonte San Germano dove questo modello sarà realizzato a partire dai prossimi mesi insieme alla berlina Giulia e alla Giulietta. I sindacati hanno commentato positivamente l’arrivo di Alfa Romeo Stelvio, che debutterà sul mercato a marzo subito dopo che verrà mostrata la sua gamma al completo al salone auto di Ginevra.

Con il possibile successo commerciale di Alfa Romeo Stelvio nuove assunzioni a Cassino?

Alfa Romeo Stelvio, nuovo Suv del brand italiano del gruppo diretto da Sergio Marchionne, quando la sua produzione a Cassino entrerà a pieno regime dovrebbe garantire il raggiungimento della piena occupazione nello stabilimento ciociaro con conseguente fine della cassa integrazione che attualmente interessa ancora una moltitudine di lavoratori.

Inoltre sempre secondo quanto raccontano i rappresentanti dei sindacati, la speranza è che il successo commerciale di questo modello al pari  di quello della berlina di segmento ‘D‘ Alfa Romeo Giulia possa portare nel futuro anche a nuove assunzioni, come del resto promesso dallo stesso numero uno di FCA, l’amministratore delegato Sergio Marchionne. A proposito di quest’ultimo, segnaliamo che da poche ore è giunta conferma che sarà presente anche lui il prossimo 24 novembre 2016, quando il Presidente del Consiglio Matteo Renzi visiterà lo stabilimento.

Marchionne vuole trasformare Cassino in un polo del lusso

Proprio Sergio Marchionne vuole trasformare Cassino in un polo industriale del lusso dove in futuro saranno realizzate solo vetture di altissimo profilo e che per Alfa Romeo assumerà dunque un ruolo fondamentale nei prossimi anni in vista del rilancio del brand nel mondo dei motori ed in particolare nel segmento premium di mercato, dove il Biscione vuole diventare una valida alternativa ai marchi tedeschi quali Audi, Bmw e Mercedes.

Leggi anche: Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio: ecco quale potrebbe essere il suo prezzo

Alfa Romeo Stelvio
Alfa Romeo Stelvio: il suv potrebbe essere decisivo per il ritorno alla piena occupazione ne 2017 dello stabilimento Fiat Chrysler di Cassino

Leggi anche: Alfa Romeo: ecco tutte le novità del Salone di Los Angeles 2016

Il 2017 anno decisivo per lo stabilimento di Cassino

Quello che è sicuro, a detta degli esperti e anche dei sindacalisti è che per Cassino il 2017 sarà l’anno della svolta. Infatti tra le altre cose si sussurra che la produzione di Alfa Romeo Giulietta possa essere spostata a Pomigliano in Campania, mentre qui potrebbe arrivare un terzo modello ‘premium’ da affiancare ad Alfa Romeo Stelvio e Alfa Romeo Giulia. 

 

  • giuseppe

    oggi 21 novembre ancora non si conosce il N° di Giulia vendute nel bel paese a ottobre chi ne sa qualcosa lo scriva
    Grazie Zibe

  • remo bianchi

    Non so quante ne abbia vendute ma io ne vedo sempre di più e Marchionne non fa dichiarazioni sui numeri o almeno non si sbilancia ed ha dato degli obiettivi.La Fca ha marchi prestigiosi che saranno rispolverati poco a poco. .La Stelvio nel 2017 sarà una goduria e con due modelli dovraà battere i tedeschi e non solo.Anche Jaguar vende un Suv…..poi guardi le Alfa e sei orgoglioso di averne una e pensi che i gusti sono gusti e non si discutono.Ma che cazzo si compra certa gente.