Fiat e Jeep: in Germania a settembre destini opposti per i 2 brand di FCA

Fiat e Jeep continuano ad essere protagoniste nel mondo dei motori nel bene e nel male. Poche ore fa sono stati comunicati i dati di vendita di settembre per quanto riguarda il mercato auto della Germania. In un mercato che cresce mediamente del 9,4 per cento rispetto allo stesso periodo del 2015, segnaliamo che i due noti brand di FCA hanno comportamenti opposti. Infatti mentre la principale casa automobilistica viene data in grossa crescita, il marchio americano di FCA crolla.

Fiat e Jeep destini alterni a settembre in Germania

Partendo da Fiat, dobbiamo constatare che l’azienda motoristica originaria di Torino nel mese di settembre 2016 da poco conclusosi ha segnato e un rialzo di quasi il 36 per cento. Questo è stato causato dalla vendita in Germania di 6.884 automobili targate Fiat, che in tal maniera conquista una fetta di mercato pari al 2,3 per cento. Si tratta di un ottimo risultato che rende l’azienda automobilistica una delle più in forma dell’intero mercato.

Come abbiamo detto però in questo caso Fiat e Jeep hanno destini opposti. Infatti la casa automobilistica americana di Fiat Chrysler Automobiles, che di solito si fa segnalare per ottimi risultati nelle vendite, questa volta registra una battuta d’arresto in Germania, dove in settembre il risultato è inferiore alle aspettative. Jeep segn infatti -7,6%, con 1.370 unità vendute che fanno scendere la sua quota di mercato allo 0,5%.

Leggi anche: Alfa Romeo e Maserati: Reid Bigland li vuole fedeli al proprio DNA

Fiat e Jeep
Fiat e Jeep

Leggi anche: Alfa Romeo: a settembre in Germania +130,5% nelle vendite

I risultati di Fiat e Jeep nei primi 9 mesi dell’anno

Andando a spulciare i dati del mercato auto tedesco per quello che riguarda i primi 9 mesi dell’anno ci accorgiamo,a proposito di Fiat e Jeep, che le due case automobilistiche del gruppo italo americano diretto dal numero uno Sergio Marchionne ottengono risultati nel complesso positivi. Infatti Fiat cresce in questo periodo rispetto al 2015 del 12,2% , grazie a 61.788 veicoli immatricolati e una quota di mercato del 2,4 per cento. Jeep invece +2,6% a 11.411 automobili vendute e una quota di mercato dello 0,4 per cento.