Fiat Chrysler: Marchionne identifica Samsung come potenziale partner

Sergio Marchionne Fiat Chrysler
Il Ceo di Fiat Chrysler Sergio Marchionne parla del neo Presidente Usa, Donald Trump

L’amministratore delegato di Fiat Chrysler, Sergio Marchionne, ha detto che vede Samsung come un potenziale partner, questo mentre impazzano le voci sui possibili acquirenti di Magneti Marelli, tra cui viene data in pole position proprio la multinazionale sud coreana. Per il momento tuttavia Sergio Marchionne non ha confermato i colloqui con la società coreana a questo proposito. “Abbiamo un ottimo rapporto con Samsung, sia come fornitore che come potenziale partner strategico”, ha detto Marchionne  Sabato in un’intervista a Bloomberg Television a Roma. Il top manager dichiara di avere un buonissimo rapporto con  il vice presidente di Samsung Electronics, Lee Jae Yong, perché entrambi fanno parte del consiglio di Exor SpA.

Sergio Marchionne ha rifiutato di commentare se Samsung sarebbe realmente pronta a fare un’offerta per l’unità rappresentata da Magneti Marelli. Samsung è in trattative avanzate per comprare alcune o tutte le quote della celebre azienda italiana Magneti Marelli, così come rivelato da alcune persone particolarmente informate sulla questione all’inizio di questo mese. Samsung è particolarmente interessata alle tecnologie concernenti l’ illuminazione, l’intrattenimento in auto e la telematica aziendale e potrebbe prendere in considerazione l’acquisizione di tutta l’azienda, così come rivelato da persone coinvolte nell’affare che però al momento vogliono rimanere anonime.

Lee di Samsung si recherà in visita in Europa alla fine di questo mese per partecipare alla riunione del consiglio di Exor e discutere l’acquisizione di Magneti Marelli, così come riportato dal Maeil Business Newspaper lo scorso 25 agosto. I negoziati con la F

Fiat Chrysler Magneti Marelli
Fiat Chrysler Magneti Marelli

iat avrebbero però subito un rallentamento di recente a causa di alcune differenze sulla valutazione delle imprese,  cosi come riporta il giornale sudcoreano. Dopo aver fatto grandi sforzi per perseguire una fusione con General Motors, Marchionne ha fatto della riduzione del debito la sua massima priorità prima che lasci il suo posto nella primavera 2019.

 

Il raggiungimento di questo obiettivo avrebbe messo Fiat Chrysler, il primo costruttore importante che ha trovato un accordo con Google  su veicoli senza conducente, in una posizione migliore per trovare un partner. Marchionne sostiene che l’industria automobilistica ha bisogno di consolidarsi per finanziare gli investimenti in nuove tecnologie. Marchionne ha detto che  numerose offerte sono arrivate per Magneti Marelli ma in questo momento Fiat Chrysler non è intenzionata a privarsi di un’azienda così importante per i futuri sviluppi tecnologici che investiranno il settore Automotive.

Un eventuale vendita di Magneti Marelli aiuterebbe Marchionne a raggiungere ciò che gli analisti vedono come la parte più impegnativa della sua strategia quinquennale, che comprendono il raddoppio dell’utile netto, la riduzione del debito e la costruzione di una riserva di liquidità di almeno € 4 miliardi (£ 3,4 miliardi ), così come riporta anche Bloomberg. 

  • lionking

    Sarebbe un’ottima scelta! L’elettronica è sempre più presente nelle macchine moderne. Anche per esempio le Jeep sono ormai di alta tecnologia.

  • Des Troyer

    Certo che sto cazzo di debito è una vera e propria palla al piede per FCA…