Alfa Romeo protagonista alla Mille Miglia 2015

Alfa Romeo 1900 Sport Spider

Da giovedì 14 maggio e sino a domenica 17 maggio si svolgerà l’edizione 2015 della rievocazione storica della Mille Miglia,la corsa più bella del mondo“, che presenterà partenza ed arrivo in quel di Brescia. Quest’anno alla manifestazione prenderanno parte ben 464 auto tra cui figurano due pezzi pregiate della storia del marchio Alfa Romeo, gold sponsor della manifestazione, che, per altro, arrivano direttamente dalla collezione del Museo Storico Alfa Romeo. I due modelli in questione sono l’Alfa Romeo 1900 Sport Spider del 1954 e l’Alfa Romeo 750 Competizione del 1955, veri e propri pezzi pregiati del mondo delle quattro ruote e testimonianze concerete del ruolo giocato dal marchio Alfa Romeo nella crescita del mondo dei motori ed, in particolare, per quanto riguarda le auto sportive e da corsa.

L’Alfa 1900 Sport Spider è una bellissima spider con design firmato Bertono. Si tratta di una vettura da corsa dotata del motore a quattro cilindri bialbero a carter secco della 1900. Tale unità, in questa configurazione, è in grado di erogare una potenza massima 138 CV che permettono alla vettura di raggiungere una velocità massima di 220 km/h grazie, soprattutto, ad un peso contenuto, pari a 880 chilogrammi, ed ad alcune innovative soluzione aerodinamiche. Alfa 750 Competizione

La seconda Alfa Romeo in mostra alla Mille Miglia 2015 è la 75 Competizione, una spider nata per gareggiare nella categoria “sport sino a 1.5 litri” che eredità diversi elementi dalla Giulietta del 1954. Il motore è un quattro cilindri bialbero realizzato in lega leggera che, rispetto al modello montato sulla Giulietta, presenta una cilindrata incrementata sino a 1488 cc con una potenza massima di 145 CV, disponibili a 9500 giri, che consente alla vettura di raggiungere una velocità massima di 220 km/h. Alla Mille Miglia di quest’anno prenderà parte anche la recentissima Alfa Romeo Giulietta Sprint, la serie speciale dell’attuale Giulietta nata per celebrare la mitica Alfa Giulietta, un vero e proprio simbolo dell’Italia tra gli anni 50 e gli anni 60.