Toyota promette già batterie con 1.500 km di autonomia

Avatar photo
Toyota annuncia l’arrivo delle prime batterie a stato solido con 1.500 chilometri di autonomia
Toyota

Toyota annuncia l’arrivo delle prime batterie a stato solido con 1.500 chilometri di autonomia per le sue auto elettriche a partire dal 2028. Prima, nel 2026, sarebbero già in grado di raggiungere i 1.000 chilometri. Fino ad ora, il produttore giapponese era stato accusato della sua lentezza quando si trattava di scommettere sull’elettrificazione totale. Ma la risposta è già arrivata. Toyota anticipa già l’arrivo delle prime vetture con 1.000 chilometri di autonomia a partire dal 2026, mentre per raggiungere i 1.500 chilometri con una singola carica bisognerà attendere il 2028.

Toyota annuncia l’arrivo delle prime batterie a stato solido con 1.500 chilometri di autonomia

Toyota ha già annunciato che la prima delle elettriche di nuova generazione debutterà nel 2026 sotto il marchio Lexus, utilizzando una batteria agli ioni di litio di nuova generazione che offre più di 900 chilometri di autonomia con una singola carica. Il passo successivo, già previsto per il 2026-2027, è una batteria al litio ferro fosfato in grado di abbattere i costi del 40 per cento rispetto all’attuale generazione di batterie, mentre successivamente, una batteria al fosfato ferro e litio, ma più evoluta, con il 10 per cento più autonomia, entrerebbe in produzione nel 2027-2028. Utilizzando questa tecnologia, Toyota stima che produrrà circa 1,7 milioni di veicoli elettrici basati sulla nuova architettura entro il 2030, beneficiando delle batterie allo stato solido a partire dal 2027.

Secondo il marchio giapponese, le batterie allo stato solido possono aumentare l’autonomia del 20 percento rispetto ai pacchi agli ioni di litio di nuova generazione, mentre una batteria allo stato solido più avanzata, prevista per il 2028, sarà in grado di aumentare l’autonomia del 50 percento, che si tradurrà in oltre 1.448 km di guida in modalità zero emissioni. Ma non è tutto, perché Toyota vuole implementare nuove tecnologie di fusione per semplificare e velocizzare la produzione dei veicoli, ispirandosi a Tesla, e punta a sviluppare nei prossimi anni design ultra aerodinamici con un coefficiente di resistenza inferiore a 0,20.

Toyota

Il piano è stato presentato da vari funzionari Toyota presso l’Higashi-Fuji Technical Center dell’azienda con lo slogan “Cambiamo il futuro delle automobili”. Nella presentazione, hanno notato che, invece di essere lasciata indietro, “Toyota ha sia la tecnologia che il sistema di produzione per fornire veicoli elettrici leader del settore a partire dal 2026 “. Mentre la casa automobilistica giapponese vuole espandere la propria impronta di veicoli elettrici, compresa la produzione di veicoli a emissioni zero negli Stati Uniti a partire dal 2025, continuerà a sviluppare e produrre auto con motore a combustione interna, nonché veicoli alimentati a idrogeno.

  Argomento: 
Share to...