Mercedes Classe G, pericolo scampato: i fan tirano un sospiro di sollievo

Ippolito V
I timori relativi alla Mercedes Classe G sembrano essere svaniti: i fan del maxi SUV hanno motivo di tirare un sospiro di sollievo.
Mercedes Classe G

In un primo momento, con l’avvento della EQG, Mercedes aveva deciso di ritirare la Classe G, inclusa la variante AMG. Poi, ha fatto un passo indietro dopo aver riflettuto a fondo sui rischi coinvolti. Nonostante questo, il piano di elettrificazione della gamma rimane invariato. L’impegno nel settore è confermato. Tuttavia, in diversi mercati, come quello italiano, le BEV continuano a rimanere di nicchia. Pertanto, i motori a combustione interna rimangono nel portafoglio prodotti. In caso contrario, considerando anche la scarsa infrastruttura di ricarica, l’azienda avrebbe perso importanti opportunità commerciali.

Mercedes Classe G, niente ritiro dal mercato: lunga vita al re dei SUV

Mercedes Classe G

I dirigenti di Mercedes erano inizialmente preoccupati che i livelli di emissioni avrebbero reso impossibile mantenere in commercio il modello con il protocollo di emissioni Euro 7. Che, come è ben noto, ha subito un rallentamento. Sebbene non sia stata ancora ratificata, sembra che ci sia l’intenzione di posticiparne l’entrata in vigore. Ciò rassicura gli appassionati della Mercedes Classe G, che, nonostante il prezzo elevato, continua a ottenere ottimi risultati nelle concessionarie.

Nonostante il costo significativo (con cifre che superano di gran carriera i 200 mila euro), il suo appeal rimane forte. Nel corso dei decenni, il modello ha costruito una notorietà tale da conquistare il cuore degli appassionati, che ne promuovono lo stile facilmente riconoscibile. Chiunque abbia la fortuna di sedersi al suo volante sa esattamente cosa aspettarsi e lo apprezza al punto da mettere in secondo piano la questione del prezzo. Pur di avere un mezzo possente, unico e distintivo, sono disposto a chiudere un occhio sul corrispettivo da versare in concessionaria, nella consapevolezza che il livello raggiunto dal Costruttore di Stoccarda sarà all’altezza delle loro elevate richieste. La spesa da porre in preventivo diventa quasi un dettaglio secondario, a patto, ovviamente, di avere le risorse finanziarie necessarie.

Un nuovo rapporto pubblicato da Jato Dynamics premia la decisione del marchio tedesco di continuare a produrre la Mercedes Classe G. Considerando il suo successo in varie regioni del mondo, è sorprendente notare l’incremento delle immatricolazioni della variante AMG in Europa, che ha registrato un aumento del 57 per cento nel primo semestre del 2023. Con 13.700 unità immatricolate, rappresenta un quarto delle vendite degli esemplari della divisione sportiva nel Vecchio Continente. La Mercedes-AMG SL, la roadster trasformata in cabriolet, nonostante il prezzo elevato, ha contribuito in modo significativo all’aumento delle vendite della gamma AMG.

Marca:    Argomento: 
Share to...