in

Leclerc è sorpreso per i risultati ottenuti quest’anno

Per Charles Leclerc il suo primo anno in Formula 1 da pilota della Ferrari è stato persino migliore delle aspettative

Charles Leclerc

Con la chiusura della stagione di Formula 1 2019 si conclude anche la prima stagione in Ferrari per Charles Leclerc. Il monegasco, dopo una sola stagione in Formula 1 con la Alfa Romeo Sauber, ha stupito tutti. Anche sé stesso. Già alla seconda gara è riuscito a centrare un’inaspettata pole position in Bahrain, provando anche a vincere quella gara prima di essere bloccato da un problema di affidabilità.

Leclerc Abu Dhabi
Leclerc ad Abu Dhabi

In ogni caso il suo primo successo in Ferrari, e in Formula 1, è arrivato a Spa in Belgio. Bissando il dato soltanto una settimana dopo a Monza, a casa della Ferrari (finalmente!). Ma a sorprendere è anche l’ottimo score se si guarda alle pole position: Leclerc ha infatti raggiunto l’ottimo dato di sette pole position, un valore che lo proietta al primo posto di un’ipotetica classifica in cui è l’unico ad aver raggiunto un numero così alto di partenze in prima posizione in questa stagione. Ma non è tutto. Il campionato di Leclerc si è chiuso con 24 punti di vantaggio nei confronti di Sebastian Vettel, quattro volte campione del mondo e compagno di team.

Non ci avrebbe mai creduto Leclerc

Il monegasco, a Motorsport.com, ha detto quindi che non avrebbe mai creduto ad un campionato così interessante caratterizzato sette pole e dieci podi. “Sono contento, è ancora meglio di quanto mi potessi aspettare”. Ma Leclerc guarda anche agli errori commessi per provare a non ripeterli in futuro “ci sono stati degli errori, di certo l’obiettivo è comprenderli e provare a non rifarli. Sono assolutamente soddisfatto di questa prima stagione in Ferrari”.

Ma se le prestazioni migliori della SF90 sono arrivate soltanto nella seconda parte della stagione, prima della pausa estiva il monegasco poteva anche sfruttare altre possibilità per portare a casa il gradino più alto del podio. Se si guarda ad esempio all’Azerbaijan, quando Leclerc è stato il più veloce del weekend, le possibilità sono sfumate a causa di un errore commesso in qualifica. In Austria invece ha subito un sorpasso da parte di Verstappen proprio al penultimo giro. In Germania, dopo una grande rimonta, ha sbattuto per via della pioggia che aveva caratterizzato quel weekend.

Leclerc GP Abu Dhabi
Charles Leclerc GP Abu Dhabi

Se invece si guarda al ritorno dalla pausa estiva, le possibili vittorie di Leclerc avrebbero potuto essere anche quattro. A Singapore la strategia ha permesso un’ottima vittoria di Vettel, in Russia invece il ritiro del tedesco ha condizionato la sua gara. Guardando invece al Messico, c’è molto da recriminare alla strategia del muretto Ferrari che lo ha estromesso dal podio e dalla possibile pole position.

Di certo per Leclerc e per la Ferrari non è stata una stagione semplice

Quella della Ferrari non è stata una stagione semplice, ne ha parlato più volte Mattia Binotto, ma anche Leclerc: “non è stato facile quest’anno. Abbiamo faticato molto nella prima fase ma abbiamo anche lavorato bene e si è visto al ritorno dalla pausa estiva”.

Su Monza invece il giudizio di Leclerc è ovviamente positivo. “Monza è stato oltre quelli che potevano essere tutti i miei sogni. Trovarsi su quel podio con migliaia di tifosi della Ferrari è stato decisamente folle. Non lo dimenticherò mai, non dimenticherò mai questo fantastico primo anno in Ferrari”. Ma Leclerc sa che di avere “ancora molto lavoro da fare” per migliorarsi e vuole farlo nel migliore dei modi.

Ora la priorità di Leclerc è quella di non ripetere gli errori commessi quest’anno nel 2020, ed è ciò che ha affermato quando dice che “durante la seconda stagione le cose andranno meglio”.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento