in ,

Polizza auto eventi atmosferici: 5 punti chiave

Italia sommersa dall’acqua. E le cose stanno per peggiorare. Utile allora sapere come tutelare le macchine

Ci sono drammi legati alle piogge forti, con vittime. Molto al di sotto di problemi così grossi, esistono anche quelli che riguardano le vetture. Ecco perché è utile avere qualche indicazione sulle polizza auto eventi atmosferici.

1) Cosa copre la polizza auto eventi atmosferici

Sta tutto scritto nel contratto. Ogni assicurazione è libera di imporre le clausole che vuole: si tratta di una garanzia accessoria e facoltativa sia per il guidatore sia per l’impresa. Cosa diversa dalla Rc auto obbligatoria. La polizza auto eventi atmosferici o eventi naturali copre i danni materiali e diretti causati all’auto da eventi atmosferici. Quali? Lo dice il contratto: grandine e ghiaccio, inondazioni, esondazioni, alluvioni, trombe d’aria, mareggiate, frane. Possono esserci anche sisma, terremoti e altro. Uragani, slavine, caduta anche accidentale della neve, tempeste di vento, cicloni, tifoni, frane, smottamento di terreno. Pure caduta di meteoriti.

2) Quando scatta il risarcimento da polizza auto eventi atmosferici

Se l’evento è nel contratto, e l’automobilista dimostra che i danni sono dovuti a quell’evento, allora la polizza scatta.  A condizione che gli eventi atmosferici siano caratterizzati da violenza riscontrabile dagli effetti prodotti su una pluralità di veicoli. Con una franchigia: la parte in euro del danno che resta a carico dell’assicurato. Danno di 1.000 euro e franchigia di 100 euro? Rimborso di 900 euro. Può esserci uno scoperto: la parte in percentuale del danno a carico dell’assicurato. Danno di 1.000 euro e scoperto del 5%? Rimborso di 950 euro. La copertura è prestata a valore totale. Ma il risarcimento non potrà comunque essere superiore al 15% del valore assicurato riferito al veicolo oggetto della polizza.

3) Polizza auto eventi atmosferici: quale carrozziere

Spesso, c’è canalizzazione forzata. La franchigia è doppia se si va da un carrozziere indipendente; la franchigia è semplice se si va da un carrozziere convenzionato con la compagnia. Obiettivo delle imprese: il totale controllo del mercato della riparazione, più ancora di quanto già avvenga ora. Comunque, potete scegliere una compagnia che non imponga una clausola così tanto anticoncorrenziale e discutibile.

4) Polizza auto eventi atmosferici in abbinamento

Talvolta, le assicurazioni concedono questa polizza in abbinamento. In aggiunta alle garanzie Furto e incendio, Cristalli e Atti vandalici. La garanzia è inoltre operante in caso di collisione con animali selvatici. A volte, in abbinamento con gli Eventi sociopolitici: danni materiali e diretti subiti dal veicolo a seguito di tumulti popolari, scioperi, sommosse, atti di terrorismo, sabotaggio e atti di danneggiamento volontario.

5) Niente rimborso per gli Eventi naturali

La garanzia Eventi atmosferici o naturali e non è operante per i danni derivanti da uscita di strada, ribaltamento o successiva collisione del veicolo assicurato. Lo è se immediatamente conseguente all’urto un l’animale selvatico. Restano esclusi i danni a seguito di terremoti, eruzioni vulcaniche e per danni provocati al motore derivanti dall’aspirazione di acqua.