in

Alfa Romeo: un designer italiano immagina la nuova berlina del Biscione

Chissà se la fusione con PSA porterà delle novità interessanti nella gamma della casa di Arese

Alfa Romeo berlina render

Alfa Romeo non ha di certo avuto molta fortuna nel segmento delle berline ma pensiamo che possa avere il potenziale per rilanciare le sue MiTo e/o Giulietta. Quest’ultima è presente sul mercato da moltissimo tempo mentre l’Alfa Romeo MiTo è uscita ufficialmente di produzione.

I designer italiani sono stati sempre abbastanza bravi nel progettare vetture e, nonostante gli anni, sia la Giulietta che la MiTo offrono ancora una certa eleganza che riesce ad attirare l’attenzione di diverse persone. La forma rotonda dei fanali posteriori è una caratteristica iconica mentre la griglia anteriore è pronunciata come quella dello Stelvio Quadrifoglio.

Alfa Romeo berlina render
Alfa Romeo, un esercizio di stile davvero interessante fatto su questo concept

Alfa Romeo: ecco come potrebbe essere la futura berlina secondo un designer italiano

Il rilancio delle berline di Alfa Romeo è una delle cose principali che attendiamo di vedere in seguito alla fusione di FCA con PSA. Grazie a questo, il gruppo automobilistico italo-americano potrà contare sulle tecnologie del gruppo francese come ad esempio gli efficienti propulsori diesel proposti da Peugeot oppure il sistema di infotainment più avanzato da implementare nell’abitacolo o ancora le batterie impiegate nei modelli elettrici e ibridi plug-in.

Nel campo dell’elettrificazione, in questo momento Fiat Chrysler Automobiles non sta facendo molto bene con la Fiat 500e e le versioni plug-in hybrid di Jeep Renegade e Compass che devono arrivare ancora nelle mani degli automobilisti.

Detto ciò, il designer italiano Rafael Corazza ha ipotizzato come potrebbe essere la nuova Alfa Romeo Giulietta o MiTo in alcuni interessanti render pubblicati su Instagram. La parte frontale riprende chiaramente quanto adottato dal Biscione sulle attuali vetture (con alcuni accenti che ricordano anche l’ultima generazione della Lancia Delta) mentre il posteriore è stato completamente rivisto, con alcuni tratti che ricordano le vetture di Mazda e il design dei fanali posteriori ripreso dalla Aston Martin Vanquish Zagato.