in

Ferrari: l’auto del 2019 sarà la chiave per lo sviluppo della monoposto per il 2020

Mattia Binotto ha affermato che i miglioramenti della Ferrari nello sviluppo della sua auto del 2019 “sarà la chiave” per il 2020

Mattia Binotto - Ferrari
Mattia Binotto - Ferrari

Mattia Binotto ha affermato che i miglioramenti della Ferrari nello sviluppo della sua auto SF90 del 2019 “saranno la chiave” per una migliore comprensione per il 2020, poiché le normative sono le stesse prima delle modifiche nel 2021. Ci si aspettava che la Scuderia fosse la squadra da battere a Spa e Monza con la sua potenza nei rettilinei, ma un pacchetto di aggiornamento introdotto a Singapore ha reso competitive le monoposto del team italiano anche in altri circuiti.

Il pacchetto era incentrato sull’aerodinamica e comprendeva un nuovo muso, pavimento e diffusore, portando Charles Leclerc a fare altre due pole, mentre Sebastian Vettel ha ottenuto la sua prima vittoria. Binotto ha detto ad Autosport quando gli è stato chiesto dell’importanza del pacchetto di aggiornamento per il prossimo anno:

Sull’auto attuale, i regolamenti saranno gli stessi, per il prossimo anno sarà sicuramente interessante. Qualunque cosa stiamo costruendo in questa stagione, in termini di comprensione, sarà fondamentale anche per il prossimo anno. Ecco perché stiamo ancora concentrandoci e impegnandoci nel 2019, non solo perché stiamo cercando vittorie, ma perché sappiamo che una buona comprensione delle prestazioni complessive della vettura in questa stagione andrà a beneficio della prossima stagione”.

All’inizio della stagione il carico aerodinamico era una grande area di debolezza per la Ferrari, ma i recenti aggiornamenti hanno dato la speranza che il team non abbia bisogno di cambiare radicalmente i propri progetti 2020.

“Sull’ala anteriore, penso che alcuni ci stiano copiando in questo momento”, ha aggiunto. “Quindi penso che la macchina del prossimo anno sarà uno sviluppo di quella attuale. Se guardi indietro e conti le occasioni mancate e le vittorie, non penso che siamo dalla parte sbagliata.”

“Ci sono stati altri motivi per cui in questa stagione non ci siamo esibiti come previsto. Non è solo il concetto di auto. Nel momento in cui le debolezze sono state affrontate, possiamo essere abbastanza competitivi e penso che le ultime gare lo abbiano dimostrato.”

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento