in

Blocco della circolazione: entra in vigore in 4 regioni italiane

Al blocco si aggiungono anche le misure valide per tutto l’anno

Blocco circolazione

Piemonte, Lombardia, Veneto ed Emilia-Romagna hanno deciso di dare il via ai blocchi alla circolazione che saranno validi fino al 31 marzo 2020 contro l’inquinamento, sfruttando alcune iniziative che hanno l’obiettivo di migliorare la qualità dell’aria.

In tutti i comuni delle regioni succitate, le auto e i veicoli da lavoro con motore diesel Euro 3 o inferiore non potranno più circolare. Il divieto vale dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 18:30. Da precisare che in Piemonte e Veneto il blocco è valido per tutti i comuni con almeno 20.000 abitanti mentre in Emilia-Romagna e Lombardia con almeno 30.000 persone.

Blocco circolazione

Blocco della circolazione: le misure adottate saranno valide fino al 31 marzo 2020

La misura contro la circolazione in vigore dal 1 ottobre al 31 marzo si aggiunge a quanto previsto per tutto l’anno. Tali misure, infatti, sono valide per le auto e i veicoli da lavoro dotati di propulsori a benzina e diesel di classe Euro 0 che non possono circolare praticamente mai.

Le vetture e i veicoli da lavoro dotati di powertrain diesel Euro 1 ed Euro 2 potranno circolare tutti i giorni dalle 8:30 alle 18:30. Oltre a questi blocchi, si aggiungono le misure di emergenza che si attivano in automatico quando la qualità dell’aria peggiora.

Blocco circolazione

L’allerta di livello 1 (o allerta arancione) entra in vigore se si sfiora il limite di 50 microgrammi al km di polveri sottili PM10 dopo 4 giorni consecutivi. In questo caso, i veicoli diesel Euro 4 potranno circolare tutti i giorni dalle 8:30 alle 18:30. Per i veicoli da lavoro diesel Euro 3, il blocco è valido anche il sabato e nei giorni festivi dalle 8:30 alle 12:30.

L’allerta di livello 2 (o allerta rossa) entra in funzione dopo 10 superamenti. In questo caso, non sono previsti blocchi per le auto mentre i veicoli da lavoro Euro 3 non potranno circolare il sabato e nei giorni festivi dalle 8:30 alle 18:30 ed Euro 4 tutti i giorni dalle 8:30 alle 12:30.

Area B Milano
Area B Milano

Pur appartenendo alle rispettive regioni Piemonte e Lombardia, però, Torino e Milano hanno deciso di modificare le misure. Il blocco per le auto di classe Euro 3 è valido dalle 8:00 alle 19:00.

In caso di allerta di livello 1, non potranno più circolare le auto diesel Euro 4 tutti i giorni (compresi i festivi) dalle 8:00 alle 19:00. Nel caso di allerta di livello 2, invece, anche i diesel Euro 5 (immatricolati prima del 1 gennaio 2013) e benzina Euro 1, non potranno circolare dalle 8:00 alle 19:00.

A Torino si attiva l’allerta viola nel caso in cui si arriva al 20º giorno consecutivo di superamento del limite di microgrammi al km. In questo caso, anche le auto diesel Euro 5 immatricolate dopo il 1 gennaio 2013 verranno bloccate. A Milano, invece, non possono più entrare nell’Area B (tutto l’anno) le auto diesel Euro 4.