in

Nuovo Jeep Grand Wagoneer: avvistato un prototipo nella Death Valley

La piattaforma di costruzione dovrebbe essere la stessa dell’apprezzatissimo Ram 1500

Nuovo Jeep Grand Wagoneer foto spia

Jeep ha intenzione di riportare presto sul mercato il nome Jeep Grand Wagoneer con una nuova generazione. La conferma arriva anche da alcune foto spia emerse in rete nelle scorse ore che mostrano un prototipo completamente camuffato in fase di test nella Death Valley in California.

La casa automobilistica americana ha confermato nel 2017 che la produzione delle nuove generazioni di Wagoneer e Grand Wagoneer sarebbe iniziata subito, assieme all’arrivo di un pick-up su base Wrangler.

Nuovo Jeep Grand Wagoneer foto spia
Nuovo Jeep Grand Wagoneer, possibile test della capacità di traino

Jeep Grand Wagoneer 2021: la nuova generazione si mostra in alcuni scatti “rubati”

Quest’ultimo è stato già consegnato ai clienti con il nome di Jeep Gladiator, quindi adesso resta il lancio degli altri due modelli succitati. Il mulo di prova immortalato in foto dovrebbe essere il nuovo Jeep Grand Wagoneer, protagonista di alcuni test che hanno lo scopo di mettere alla prova la capacità di traino.

Secondo le ultime indiscrezioni emerse in rete, il nuovo pick-up di FCA dovrebbe essere basato sulla stessa piattaforma del Ram 1500. Ciò significa che il veicolo andrà a scontrarsi direttamente con Chevrolet Tahoe, Ford Expedition, Cadillac Escalade e Lincoln Navigator.

Nuovo Jeep Grand Wagoneer foto spia

A parte questo, ci aspettiamo anche degli allestimenti lussuosi che permetteranno al nuovo Jeep Grand Wagoneer di mettersi sullo stesso livello di BMW X7, Mercedes GLS e Infiniti QX80. Visti i tanti feedback positivi ricevuti dal Ram 1500, possiamo aspettarci anche buone cose dal prossimo pick-up del marchio americano di Fiat Chrysler Automobiles.

Nonostante avrà la stessa base del pick-up Ram, però, il Grand Wagoneer 2021 dovrebbe disporre di un sistema di sospensioni indipendenti per una migliore qualità di guida e un’altezza di marcia regolabile.

Per quanto riguarda le motorizzazioni, il nuovo modello dovrebbero essere offerto con motori V6 e V8 abbinati a un nuovo sistema mild-hybrid da 48V che verrebbe introdotto proprio assieme a questo veicolo. Tuttavia, il marchio americano potrebbe proporre anche una variante ibrida plug-in usando magari il sistema visto su Renegade e Compass PHEV.

Infine, l’arrivo sul mercato del nuovo modello non dovrebbe avvenire prima della primavera del 2020. Ciò significa che nei prossimi mesi arriveranno sicuramente altre informazioni.